La politica delle sbornie

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

Macerata, 23 agosto 2015 - COME BUTTARE in politica anche le sbornie (per quanto sonore) dei ragazzini a Ferragosto. Sembra impossibile, ma a Civitanova ci sono riusciti. In primis ci è riuscito chi (in maggioranza), confondendo il sacrosanto dovere di cronaca dei giornali con un attacco al Palazzo (ma poi perché?), si è precipitato al pronto soccorso per avere i dati e poi ha spiegato che sì, quei ragazzini erano ubriachi fradici (altrimenti se ne sarebbero andati a casa a smaltire la sbornia, non all’ospedale), ma non in coma etilico. E di grazia: che cosa cambia? Non la sostanza. E poi ci sono riusciti anche quanti (all’opposizione), sull’onda del can can mediatico messo in moto proprio da chi i media voleva smentire, ne hanno fatto materia di polemica. In pratica, una discussione sul nulla cosmico, nella quale la politica si è presa la scena oscurando problemi ben più importanti. Un esempio? L’abuso di alcol tra i giovani. Insomma, nei giorni del Ferragosto alcolico ci siamo presi una bella sbornia di politica.

LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Le quadrelle 

Precedente La combine alla canzanese Successivo Pistola puntata, titolare chiuso nel box: rapina in un distributore di metano