La "porta" marchigiana di Expo? Apre venerdì a Urbino alla Data

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

Urbino, 26 maggio 2015 – Venerdì 29 apre ufficialmente lo spazio della Data per l’Expo 2015: alle 11 l’inaugurazione, che è slittata di pochissimi giorni rispetto alla data prevista del 20 maggio, e poi a seguire una serie ininterrotta di attività ed eventi fino al 31 ottobre.

L’Orto dell’Abbondanza sarà un “Palazzo delle Esposizioni” del territorio della Provincia di Pesaro e Urbino e di tutto il territorio regionale.

Nei quasi 2mila metri quadrati a disposizione, si susseguiranno appuntamenti legati all’arte, al design e alla cultura, laboratori esperienziali, degustazioni, e tanto altro ancora.

Gli spazi saranno aperti, a ingresso libero, tutti i giorni dalle 10 a mezzanotte.

«L’inaugurazione del presidio Expo alla Data – dice il sindaco di Urbino Maurizio Gambini – è una grandissima opportunità per la nostra città e per tutto il territorio. Per cinque mesi graviterà intorno a noi l’attenzione del turismo e dell’economia nazionali e internazionali, avremo il delicato compito di presentare le eccellenze che contraddistinguono la nostra Provincia e la nostra Regione e in questi giorni stiamo lavorando intensamente per presentarci al meglio all’appuntamento di venerdì. Allestire la struttura della Data è stata una grande sfida per la nostra amministrazione, ma abbiamo raggiunto l’obiettivo che ci eravamo fissati e ora vogliamo regalare al territorio uno spazio rinnovato con annesso un progetto di valorizzazione delle nostre eccellenze e delle nostre imprese che potrà avere ampie potenzialità di svilupparsi anche dopo il periodo dell’Expo».

Per l’apertura dello spazio, sono stati eseguiti lavori di completamento degli interni, con la posa della pavimentazione e la sistemazione degli impianti, oltre agli allestimenti, nel piano mezzanino che non era stato più toccato; è stato anche completato l’ingresso da Borgo Mercatale al torrione di Santa Caterina, una rampa che permette di uscire in corso Garibaldi. Lo spazio sarà articolato in quattro aree funzionali prioritarie: un primo spazio sarà il luogo dell’accoglienza ai visitatori, con un desk dove si forniranno informazioni sulla città e sul territorio; un secondo spazio sarà dotato di tecnologie multimediali dove sarà possibile fare viaggi virtuali nel territorio regionale, nelle città d’arte e nel paesaggio naturale; un terzo spazio, dotato di cucina, è destinato alla promozione, somministrazione, commercializzazione e mostra dei prodotti dell’enogastronomia marchigiana; infine, un quarto vano, di oltre 400 metri quadrati, sarà destinato a ospitare installazioni, laboratori ed eventi. Al piano superiore, già utilizzato in passato per alcune mostre temporanee, si alterneranno invece esposizioni di grande qualità. Le antiche scuderie ducali sono un complesso monumentale di enorme importanza storica e culturale. L’amministrazione comunale di Urbino ha scelto di ripristinarne la funzionalità e ne concede gli spazi alle istituzioni, alle associazioni, alle imprese attive in questo territorio che vogliano promuoversi o raccontarsi. Il tutto in via sperimentale. Il Comune di Urbino è l’organizzatore e coordinatore dell’intero progetto, in stretta cooperazione con la Regione Marche, con il supporto di Urbino International Centre, che coordina lo spazio enogastronomico, nell’ambito del progetto DCE “Città ideale”, di cui UIC è capofila, e della Camera di Commercio di Pesaro e Urbino.



LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Le quadrelle 

Precedente Renzi, sarò ad Ancona il 29 maggio Successivo Pesaro, turisti tedeschi ricevuti da Belloni Per loro visita speciale a palazzo Gradari