La prospettiva nuova di Cesetti

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

Fermo, 7 giugno 2015 – Entro pochi giorni Fabrizio Cesetti riceverà dal neo Governatore Luca Ceriscioli l’incarico di assessore regionale. Il curriculum politico e l’alto numero di preferenze conquistate sono i requisiti giusti e indiscutibili che peremetteranno all’avvocato montegiorgese di entrare in Giunta. Per lui cambia la prospettiva d’impegno verso il territorio: da ‘padre’ e da primo e unico presidente, finora ha cercato di far crescere la nostra provincia, impegnandosi a ‘chiedere’ ad Ancona attenzione e, soprattutto, risorse.

Adesso che andrà nel capoluogo regionale, spetterà a Cesetti ‘dare’ al suo territorio. Insomma, dopo aver criticato chi non si curava del Fermano, dovrà dimostrare di saper fare meglio. Non solo ce lo auguriamo tutti, ma siamo convinti che ci riuscirà, indipendentemente dalle deleghe che gli verranno assegnate. L’esperienza politica, la conoscenza della macchina amministrativa, la scaltrezza e (diciamocelo) anche la giusta faccia tosta gli permetteranno di ben barcamenarsi tra le resistenze politiche anconetane-pesaresi e di non rimanere imbrigliato nelle maglie della refrattaria burocrazia regionale.

Avrà un valido appoggio nel suo compagno di partito Francesco Giacinti, ma il consiglio che ci permettiamo di dargli è di coinvolgere il più possibile anche Jessica Marcozzi e Marzia Malaigia, che siederanno sui banchi dell’opposizione. Soprattutto, Cesetti si tenga in contatto continuo con il territorio, lo aggiorni sulle sue scelte e si faccia dire periodicamente dai sindaci, dalla ‘sua’ Provincia (fino a quando esisterà), dai sindacati e dagli imprenditori cosa hanno bisogno. Non lo diciamo solo per omonimia, ma Fabrizio Cesetti continui a tenere alto il suo buon cognome.



LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Le quadrelle 

Precedente Tolentino, i ladri sbagliano il colpo Rubano capi semilavorati da Malagrida Successivo Recuperata ambulanza Misericordia rubata