La provincia spalanca le porte a Mc Donald’s: in arrivo quattro nuovi ristoranti a Osimo, Falconara, Fabriano e Torrette

fabriano-osimo-torrette-falconara
La provincia spalanca le porte a Mc Donald’s: in arrivo quattro nuovi ristoranti a Osimo, Falconara, Fabriano e Torrette e altri cinque nelle Marche. I lavori per quello di Osimo Stazione sono già partiti, al cantiere di via dell’Industria si procede a pieno ritmo ed entro la prima quindicina di aprile, proprio per Pasqua, l’attività aprirà i battenti con trenta giovani under 35 rigorosamente del posto assunti per accogliere la clientela 24 ore su 24, 7 giorni su 7. Ad annunciarlo l’amministratore delegato di Mc Donald’s Italia Roberto Masi ieri in Comune a Osimo con il sindaco Simone Pugnaloni e tutta la Giunta.

«Ristorazione ma anche caffetteria Mc café con spazio per bambini e Ipad a disposizione per piccoli e adulti, all’interno del negozio da 480 mq costruiti su un lotto di tremila che vanterà 180 posti tra dentro e la terrazza, 25 posti auto e il servizio d’asporto Mc drive», ha detto Masi. Cibo e accoglienza ma anche occupazione: la selezione per i posti di lavoro partirà domani per tre settimane sul sito Mc Donald’s Italia e i migliori 200 saranno convocati per il colloquio il 6 marzo nel camper Mc job tour in piazza Boccolino a Osimo.

Dopo un mese e mezzo di training i trenta scelti saranno divisi nei tre settori: crew, gestione di caffetteria e feste di compleanno e responsabili, ufficialmente tra i 20mila dipendenti in Italia. Il 94 per cento di quelli ha un contratto a tempo indeterminato. Dopo Osimo si procederà con il ristorante di Falconara, pronto per la fine dell’anno davanti all’Ipersimply verso Castelferretti, tra i 30 che apriranno durante l’anno in tutta Italia, e poi a Fabriano nel 2016. Ci vorrà più tempo per quello di Ancona-Torrette che sarà operativo solo nel 2017. Con i trentasei ristoranti aperti solo nel 2014 in tutta la penisola, Mc Donald’s torna a investire nelle Marche: il prossimo anno aperti due punti a Pesaro e Fano, entro tre ad Ascoli, Civitanova e Tolentino. In occasione dell’Expo poi, Mc Donald’s adotterà venti giovani agricoltori premiando le loro start up nel settore primario cui garantirà un fornitura quinquennale per la ristorazione.

Una di quelle sarà di Osimo. La multinazionale potrà anche prendere in comodato d’uso parte dei terreni delle case di riposo osimane nell’ambito del progetto che sta per nascere sulle cooperative agricole e coltivarci prodotti a km zero. Ultima buona notizia, stavolta per la viabilità: con il rilascio del permesso a costruire, c’è l’accordo tra Anas, Provincia e Comune per la rotatoria di Osimo Stazione al posto dell’incrocio semaforico sulla statale 16.

FONTE di Silvia Santini  IL RESTO DEL CARLINO ANCONA 

Precedente Tutti a letto per l’influenza dilagante: "Ma il vero picco deve ancora arrivare" Successivo Scatta l’allarme anticendio nella notte, ma è solo la rottura del vetrino dell’ascensore