La Quintana diventa tecnologica. Arriva l’app per seguire corteo e gara

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

Ascoli, 1 marzo 2016 – La Quintana di Ascoli si appresta a diventare ancor più tecnologica. Il «Consiglio degli Anziani» guidato da Massimo Massetti e dal vicepresidente Cristiano Fioravanti, infatti, ha intenzione di realizzare un’applicazione per tablet e smartphone che consenta agli appassionati e ai turisti di seguire in tempo reale la gara al campo Squarcia e di avere, sempre in diretta, alcune importanti informazioni relative al corteo storico.

Ad illustrare il progetto, ieri, è stato proprio Fioravanti, a margine dell’incontro avuto con i capisestiere nella sede della Quintana a piazza Arringo. «A breve uscirà il bando per la realizzazione dell’App – ha spiegato il vicepresidente del ‘Consiglio degli Anziani’ –. Attraverso questa innovazione, verranno offerti dei servizi interessanti. A cominciare dal fatto che chi non potrà essere presente al campo dei giochi potrà essere aggiornato al termine di ogni tornata sull’andamento della giostra. Inoltre, e ritengo si tratti dell’aspetto fondamentale, i turisti potranno sapere quali sono le figure più importanti di ogni sestiere proprio durante il corteo. In base alla posizione in cui si trovano, se da piazza Arringo oppure da piazza del Popolo, tanto per fare un esempio, l’applicazione illustrerà ai visitatori la storia e le caratteristiche del sestiere che in quel preciso istante sta sfilando davanti ai loro occhi». Ovviamente, l’applicazione dovrà essere sviluppata in due lingue, italiano e inglese, e funzionerà come una sorta di guida. Sarà difficile che la novità possa essere introdotta già per le edizioni di quest’anno, mentre è più probabile che l’App verrà realizzata per il 2017.

«L’obiettivo che intendiamo raggiungere, anche tramite queste nuove tecnologie – ha proseguito Cristiano Fioravanti – è quello di far conoscere la Quintana a livello nazionale ed internazionale, per richiamare un numero sempre più elevato di turisti. Vorremmo creare un vero e proprio ‘brand’, ma a tal proposito sarà necessaria la collaborazione di tutti i sestieri».

Infine, l’applicazione ufficiale della Quintana sarà in grado anche di fornire informazioni in merito ai luoghi caratteristici della città, come il palazzo dei Capitani o il forte Malatesta, per proiettare il turista indietro nel tempo ed aiutarlo a vivere nel migliore dei modi la rievocazione.

 

Leggi la notizia integrale su:

LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Precedente Castelfidardo, lite con tirapugni tra rivali in amore, resta ferito l'ex Successivo Scuola, via al concorsone. Snals pronto a rivolgersi al Tar