La Samb sbanca Campobasso: tre pali, due rigori negati e gol di Sabatino

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

San Benedetto, 16 settembre 2015- La Samb si imbatte in tre pali, ma alla fine la spunta sul Campobasso. Il gol vittoria arriva al 38’ della ripresa col solito Sabatino. Anche stavolta la Samb finisce la gara in dieci per l’espulsione di Flavioni per doppia ammonizione. Espulso pure Gattari fra le fila del Campobasso. Ben due i rigori negati alla Samb. Primo tempo. Cambia tutto il tecnico Beoni: dentro Perna e Bonvissuto. In panchina Palumbo e Sorrentino. Parte forte il Campobasso che solo nei primi quindici minuti di gioco si rende pericoloso in più di una occasione. Tanto che al 6’ Cosimi è subito chiamato a bloccare Todino servito da Boldrini. Due minuti dopo che ancora Todino a servire Bucchi che di testa non centra la porta. Risponde la Samb con il tiro cross di Sabatino: salva Gattari sulla linea. Sarà, poi, ancora Bucchi a far tremare Cosimi se non fosse che il suo tiro di sinistro si stampa sopra la traversa. La più ghiotta delle occasioni, però,l’avrà la Samb al 28’: Perna di destro calcia sull’esterno della rete sfiorando il palo. La Samb, quindi, dimostra di aver preso le misure ma non riesce a sfruttare la superiorità numerica che da lì a poco gli regala il Campobasso. Al 36’, infatti, Gattari commette fallo su Bonvissuto. Meraviglia di Pistoia tira subito fuori il rosso ma non concede il rigore ma la punizione dal limite: l’azione sarebbe da rivedere perché sembrava tutt’altro che fuori dall’area. La punizione la calcia Barone ma trova il palo. Al termine dei primi 45 minuti di gioco Titone ci prova ma trova la schiena di Di Pasquale. Secondo tempo: la prima occasione è nella Samb con Titone che al 3’ colpisce il palo. Perde un uomo pure la Samb: Flavioni è costretto a lasciare il campo per doppia ammonizione. Ristabilita, quindi, la parità numerica in campo. Sarà, poi, Cosimi decisivo prima sulla punizione calciata da Boldrini e poi sul tiro di Bucchi. Si registra al 17’ il secondo mancato rigore a favore della Samb. Capuano mette giù Binvissuto lanciato a rete ma l’arbitro ammonisce l’attaccante della Samb per simulazione. Palla gol per il Campobasso al 27’ con Dimas ma ci arriva ancora Cosimi. Clamorosamente, invece, per la Samb arriva il terzo palo: al 30’ ci si stampa il tiro di sinistro di Sorrentino. La squadra di Beoni, però, la Samb se lo merita dopo tanta sfortuna ed arriva il sigillo del solito Sabatino: assist di Titone, il centrocampista di spalle si gira, colpisce la palla e centra la porta. Rossoblù avanti e vantaggio tenuto finito al termine: al triplice fischio è festa tra giocatori e tifosi.

Il tabellino. Campobasso (4-3-3): Capuano; Santangeli (32’ st Cianci), Gattari, Di Pasquale, Raho; Censori, Valentini, Boldrini; Alessandro, Bucchi (23’ st Dimas), Todino (1’ st Fusaro). A disp. Grillo, Lenoci, Corbo, Lucchese, Bontà, Aquino. All. Roberto Cappellacci

Sambenedettese (4-2-3-1): Cosimi; Montesi, Salvatori, Lomasto, Flavioni; Barone, Perna (28’ st Palumbo); Titone (40’ st Mattia), Sabatino, Pezzotti; Bonvissuto (28’ st Sorrentino). A disp. Reali, Conson, Prandelli, Gori, Vallocchia, Casavecchia. All. Loris Beoni

Arbitro: Meraviglia di Pistoia (assistenti: Fontemurato di Roma 2 e Carnevale di Frosinone)

Reti: 38’ st Sabatino (S)

Note: presenti circa 2mila spettatori (un centinaio provenienti da San Benedetto). Ammoniti: 10’ pt Flavioni (S), 42’ pt Barone (S), 4’ st Montesi (S), 17’ st Bonvissuto (S). Espulsi: 36’ pt Gattari (C ), 6’ st Flavioni (S). Angoli: 4 a 3 per la Sambenedettese. Recuperi: 1’ pt e 4’ st

LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Le quadrelle 

Precedente Lavori post alluvione, chiesto il processo per l’ex assessore provinciale Mariani Successivo Vis Pesaro, inizio choc: la Recanatese espugna il Benelli