La Samb vince con il minimo sforzo e agguanta la vetta della classifica

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

San Benedetto, 20 settembre 2015 – Batte di misura il Castelfidardo, la Samb che inanella il terzo successo consecutivo e si porta in testa alla classifica.Primo tempo: è costretto a cambiare tutto il tecnico Beoni alle prese con la squalifica di Flavioni e l’infortunio di Tagliaferri. L’unico ‘97 a disposizione e’ Vallocchia. Il mister arretra dunque il capitano Pezzotti a sinistra della difesa e inserisce in mediana l’under Vallocchia. Dentro pure l’ultimo acquisto Trofo. Davanti a sorpresa inserisce Prandelli ed in mezzo alla difesa Conson. Alla terza gara della settimana, il tecnico ha fatto giustamente i suoi conti. La Samb in campo stabilisce subito la propria supremazia: al 3’ e’ già in vantaggio: assist di Pezzotti e rete di testa di Salvatori. Il resto è’ praticamente noia. La Samb non rischia mai. Il Castelfidardo non fa temere mai.Secondo tempo: la Samb riparte decisa a chiudere in fretta la pratica. Ma ciccano il doppio vantaggio prima Titone e poi Prandelli. Si registra poi il miracolo di Cosimi su Di Federico. La Samb continua a spingere ma sulla linea Capparuccia ricaccia il tiro di Pezzotti. Nell’azione successiva, la Samb reclama il rigore: Castellana mette giù Bonvissuto in area.

Sambenedettese (4-2-3-1): Cosimi; Montesi, Salvatori, Conson, Pezzotti; Trofo (43’st Gori), Barone; Sabatino, Titone (30’st Palumbo), Vallocchia; Prandelli (11’st Bonvissuto). A disp. Pegorin, Casavecchia, Mattia, Boninsegni, Plebani, Sorrentino. All. Loris Beoni

Castelfidardo (4-3-1-2): Chiodini; Belelli, Castellana, Capparuccia, Bordi; Ferri (34’st Speranza), Campana, Bacchiocchi; Trillini (30’st Donzelli); Minella, Balloni (15’st Di Federico). A disp. Zitti, Foglia, Dalla Riva, De Carlo, Taddei, Tombolini. All. Ruben Dario Bolzan

Arbitro: Mario Cascone di Nocera Inferiore (assistenti: Fabio Di Tommaso di L’Aquila e Antonio Mariniello di Ercolano

Reti: 3’pt Salvatori (S)

Note: presenti circa 4mila spettatori. Ammoniti: 10’pt Bacchiocchi (C), 37’pt Ferri (C), 42’pt Trofo (S), 33’st Donzelli (C), 47’st Barone (S). Angoli: 3 a 3. Recuperi: 1’pt e 4’st

LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Le quadrelle 

Precedente Il risveglio della Vis Pesaro, blitz in casa dell’Amiternina Successivo Il Fano si ferma alla stazione di Isernia: un punto che salva il primato