La truffa all’anziana sfuma per un caso

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –
Il Borghigiano Il Resto del Carlino

Civitanova, 10 settembre 2014 – SI SPACCIANO per amici del figlio e tentato di derubare una anziana. Per poco non vanno a segno i due balordi, un uomo e una donna, di bell’aspetto e sulla quarantina, che ieri mattina sono entrati in azione nel rione di San Gabriele. La vittima prescelta era una 75enne.

Poco prima di mezzogiorno suonano a casa della signora che fiduciosa li ascolta mentre le spiegano che conoscono il figlio, che avrebbero la necessità di contattarlo, ma che non sanno come fare e le chiedono se possono entrare in casa per cercare insieme a lei il numero di telefono sulla rubrica. La vittima non sospetta il raggiro, li fa accomodare, comincia a scartabellare il libretto in cui conserva il numero del figlio e intanto, come solito, la donna attua la tecnica di dire deve uscire un attimo di casa e si allontana lasciando il complice a distrarre l’anziana per avere così tutto il tempo di ripulirle la casa.

Provvidenziale una telefonata che proprio in quegli attimi la donna riceve dalla figlia, a cui alla cornetta racconta quello che sta accadendo e i due imbroglioni a quel punto decidono di non rischiare e di darsela a gambe. 



Precedente Scontro sulla statale, un giovane si ribalta in auto Successivo Burchio, i russi tentati dalle vie legali. «Difenderemo il progetto con i denti»