La Vis Pesaro si arrende alla Maceratese

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –
FONTE IL RESTO DEL CARLINO

Pesaro, 2 novembre 2014 – Nulla da fare per la Vis Pesaro (foto) contro la capolista Maceratese. Il testacoda del Benelli si risolve a favore degli uomini del pesarese Peppe Magi (acclamato anche dai tifosi di casa e premiato dalla società con una targa per la sua militanza vissina) che vanno a segno con un gol per tempo (0-2).

Vis sfortunata. La squadra di Bonvini se l’è giocata alla pari nel primo tempo (quando ha prodotto anche una palla gol, fallita da Evacuo a centro area), ma è andata sotto in pieno recupero con un autogol di Fabbri su tiro di Antoni (deviato dalla schiena del difensore). Nella ripresa la Maceratese ha gestito la situazione e al momento opportuno ha colpito in contropiede (32’) con una micidiale ripartenza di De Grazia che ha offerto l’assist al nuovo entrato Ferri Marini per il 2-0.

In pieno recupero D’Antoni ha poi fallito un calcio di rigore (ottimo Teodorani in tuffo) per il possibile 3-0, dopodiché, all’atto della sostituzione, s’è beccato il cartellino rosso per aver battibeccato con la panchina della Vis. Vis sempre ultima in compagnia del Celano.



 

Precedente Rissa violenta in via Scrima: in sei si picchiano con dei manici di scopa Successivo I cani ormai li riconoscono subito Per le esercitazioni servono altre persone