L’addio a Vanessa: «Ora sarà lei a fare il tifo per noi»

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

Civitanova, 26 gennaio 2016 – L’addio a Vanessa Tenaglia, in una chiesa di San Pietro gremita, ha restituito alla famiglia e agli amici il ricordo di una donna solare e gioiosa. La foto di lei felice, appoggiata sul feretro bianco coperto dai fiori e da una sciarpa della Civitanovese, la squadra del cuore, rimandava quel sorriso con cui tutti l’hanno ricordata, anche don Mario Colabianchi, il parroco che ha officiato l’omelia. «Sono andato – ha detto – sulla sua pagina Facebook e mi ha colpito che proprio tutti l’hanno descritta come una persona luminosa, vivace, che amava la vita, tifosa della Civitanovese. Questo non scompare con la morte. Per quanto ha fatto e vissuto, Vanessa continua ad essere con noi perché ci ha lasciato i frutti della sua vita e lei sarebbe contenta di essere ricordata così. Continuerà ad accompagnarci e a fare il tifo per noi». Aveva 45 anni ed è morta domenica sera all’ospedale San Salvatore di Pesaro dove era stata trasferita dopo che, la scorsa settimana, si era sentita male in casa. Da un paio di mesi sapeva che il suo destino era segnato, ma quasi tutti quelli che la conoscevano erano all’oscuro di tutto. Lei non lo aveva detto. Anche nel volersi tenere dentro il dolore per la malattia incurabile che aveva scoperto di avere sta quel modo di vivere che Vanessa ha onorato fino all’ultimo, non cedendo spazio alla tristezza e continuando a regalare sorrisi e serenità.

Leggi la notizia integrale su:

LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Precedente Fabriano - Il Consiglio Comunale è convocato il 28 gennaio 2016 Successivo Giubileo, misericordia è anche start up