Ladri a segno in due appartamenti: rubati gioielli e ricordi di famiglia

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

Camerino (Macerata), 2 novembre 2015 – Non è stato certo un bello ‘scherzetto’ quello che si sono trovate davanti sabato notte due famiglie di Camerino, al rientro nelle loro abitazioni dopo la serata di Halloween. A trovarli a casa, invece dei bambini mascherati da streghe e da mostri, sono andati dei ladri.

I due malviventi hanno messo a segno in circa un’ora di tempo ben due colpi in abitazioni situate in due quartieri residenziali distinti della città ducale. Intorno alle 20 si sono introdotti in una villetta a schiera situata in via Gioioso nel quartiere di Vallicelle, dove vive un ricercatore universitario con la sua famiglia. I ladri hanno forzato una finestra e sono entrati nell’abitazione, rovistando ovunque. Non cercavano soldi ma oggetti in oro, e ne hanno rubati per un valore di circa 1.200 euro. La famiglia a quell’ora non si trovava in casa, e solo al ritorno, qualche ora più tardi, si è accorta di quanto accaduto allertando immediatamente i carabinieri. Una volta messo a segno il colpo i due si sono spostati nel quartiere Montagnano, puntando questa volta l’appartamento di due pensionati che si trova al secondo piano di un palazzo in via Pallotta, anche loro usciti da poco per andare a cena da amici.

Erano circa le 21 quando si sono arrampicati sulla grondaia del palazzo e forzando la finestra, tra il vasistas e il telaio, sono riusciti ad entrare indisturbati. Hanno potuto così mettere a soqquadro le camere e rovistare in armadi e cassetti. Anche in questo caso hanno sottratto alcuni oggetti in oro, ricordi di famiglia, senza però fortunatamente accorgersi della presenza di una cassaforte. Dopo circa un quarto d’ora la coppia di malviventi è uscita addirittura dal portone dell’appartamento, lasciandolo aperto.

Tornando a casa con il cane, una condomina li ha incrociati nell’androne mentre uscivano e, stando a quanto riportato, li ha descritti come due giovani uomini molto magri dalla pelle olivastra. Di tutto ha potuto pensare la donna meno che fossero due ladri che si aggiravano in tutta tranquillità con il bottino in tasca. Una volta usciti i due sono saliti a bordo di una automobile scura che avevano parcheggiato proprio di fronte al palazzo e di loro si sono perse le tracce. Tornati a casa intorno alla mezzanotte, i due pensionati hanno trovato il portone aperto e si sono accorti subito che non si trattava di una svista. Sul posto anche in questo caso l’immediato intervento dei carabinieri di Camerino. Entrambe le famiglie hanno sporto denuncia per i furti subiti e sono in corso le indagini per risalire ai colpevoli.

 

LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Le quadrelle

Precedente Camper in sosta prende fuoco. Soccorsa una persona rimasta ferita Successivo Raid contro i cinghiali tra le abitazioni