Fabriano – Ladri di rame, dal Comune 37mila euro per i cimiteri

loculi cimitero

FABRIANO I FURTI DI RAME avvenuti nelle scorse settimane costringono l’amministrazione comunale a correre ai ripari e stanziare 37mila euro complessivi per sistemare tre cimiteri. Si tratta della principale struttura cittadina di Santa Maria e di quelle delle frazioni di Collamato e Albacina, tutti luoghi dove tra fine 2014 e inizio 2015 ignoti sono entrati in azione per asportare suppellettili e oggetti di viario tipo, tutti in rame, in alcuni casi andando a colpire anche le cappelle private oltre ai tradizionali loculi. Dopo i sopralluoghi sul posto effettuati anche con le famiglie direttamente interessate e colpite dai danni, l’ente locale ha deciso di dare il via libera alla sistemazione delle aree prese di mira dai malviventi. Nel dettaglio al cimitero di Santa Maria sono necessari 25mila euro da destinare all’impresa che effettua il servizio per provvedere alla sistemazione degli impianti di proprietà comunale, mentre altri 12mila euro complessivi servono per intervenire a Collamato ed Albacina. I lavori, appunto, riguardano solo le proprietà municipali, mentre per i privati la partita dell’eventuale risarcimento è ancora aperta, dopo che in molti hanno presentato le loro richieste in municipio così come sollecitato dal sindaco Giancarlo Sagramola. Quanto, invece, alla copertura assicurativa del Comune sono ancora in corso i rilievi dei periti della compagnia a cui si è affidato l’ente municipale che per il momento anticiperà le erogazioni in attesa di ricevere il risarcimento.

FONTE IL RESTO DEL CARLINO -Alessandro Di Marco-

Precedente Cadavere in spiaggia, domani l'autopsia L'uomo è scivolato o si è lasciato cadere Successivo Trovato con 60 grammi di eroina: 35enne in manette