Ladri in fuga finiscono fuoristrada, recuperata refurtiva

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

Fano (Pesaro e Urbino), 10 ottobre 2015 - Un tentato furto dal Corriere Bartolini di via del Commercio, fa recuperare ai carabinieri di Fano un furgoncino rubato il 6 ottobre scorso a Cesena e alcuni arnesi da lavoro trafugati poco prima dell’area di accoglienza della protezione civile CB Club Mattei. Era circa l’una ieri mattina quando un sorvegliante di Bartolini ha visto 3 o 4 uomini aggirarsi intorno ad un autocarro della ditta. Prima di poter capire se intendessero per rubare la merce contenuta al suo interno o il gasolio… l’uomo ha chiamato il 112. Immediato l’intervento dei militari. 

Lungo la strada la gazzella dei carabinieri ha intercettato un Fiat Doblò bianco che scappava a grande velocità e si è messa al suo inseguimento. Una corsa finita in un fosso, poco prima dell’Aeroporto: il furgoncino infatti è andato fuoristrada e gli occupanti si sono dati alla fuga nei campi. E i carabinieri di corsa dietro. Ma le tenebre ne hanno agevolato la perdita delle tracce, i militari non sono riusciti ad acciuffarli. Dalla targa del Doblò però, sono risaliti alla denuncia di furto del proprietario. Si è dovuto aspettare poco per sapere a chi apparteneva invece un grosso aspiratore di foglie e una serie di arnesi da lavoro (tra i quali delle tronchesi giganti). E’ bastato che la mattina i volontari del Club Mattei sporgessero denuncia contro ignoti per un furto nell’area di via Madonna Ponte dove ci sono dei container per i terremotati. Le porte di ingresso di tre moduli abitativi erano state forzate con un piede di porco, le finestre sfondate e dal magazzino trafugati il soffione e gli attrezzi. 

Mentre i carabinieri erano impegnati a seguire nei campi i fuggiaschi… arriva una nuova segnalazione alle centrali operative fanesi. 

Alla Coop ladri scatenati. Nuovo furto con spaccata in un supermercato. Questa volta i malviventi hanno scelto un piede di porco per rompere una delle vetrate sul lato principale della Coop di via Tasso ed introdursi nell’edificio. Delle quattro porte finestra che danno su via Pertini hanno scelto quella alla destra della tettoia con i carrelli, accanto all’uscita. Perché è l’unico angolo buio di tutto quel casermone, un punto in cui le telecamere a fatica riescono a riprendere i movimenti. Ma qualcosa hanno pur ripreso e le immagini ora sono al vaglio degli agenti del commissariato di Fano diretto dal vice questore aggiunto Stefano Seretti, che indagano sul furto dell’altra notte.

Era circa l’una e un quarto quando hanno provato a scardinare la serratura, poi si sono decisi a spaccare il vetro che dà luce al reparto surgelati. Quindi i ladri sono corsi diretti negli uffici, scavalcando le casse vuote. Tutti i soldi, infatti, erano stati depositati nei due armadietti blindati, ciascuno con una ventina di cassetti col denaro. Due armadietti pesantissimi. Sono riusciti a portarne via solo uno,  in quei pochissimi minuti a disposizione per il blitz, ovvero dal momento in cui è scattato l’allarme a quando è arrivata la vigilanza privata che sorveglia la Coop. Circa 2500 euro il bottino. 

LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Le quadrelle 

Precedente Ancona, rapinano una disabile La polizia arresta due donne Rom Successivo Fabriano - Apre lo sportello dell'auto e fa cadere la prof di matematica in bicicletta