Ladri nel convento: rubate anche le elemosine

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –
Il Carlino borghigiano

Ancona, 1 dicembre 2014 – Nenache le suore si sottraggono alle incursioni dei ladri. I malviventi hanno infatti messo a segno un furto nel convento delle Suore Comboniane a Cesano, dove si trovano al momento un paio di anziane religiose che si trovavano all’interno dell’edificio. Dopo essere passati da un vicino condominio e saliti sul tetto, i ladri si sono introdotti nel convento rovistando al piano superiore cercando nei cassetti ed anche tra i materassi.

Alla fine se ne sono andati con 500 euro in contanti, soldi che provenivano anche dalle elemosine e che servivano alle suore per pagare le bollette. Tra l’altro il convento a breve sarà chiuso e posto in vendita. «Non abbiamo più soldi perché viviamo della solidarietà della gente e speriamo che i ladri non tornino. Hanno rovistato dappertutto» dice una delle religiose.

Altra incursione ladresca sempre a Cesano, anche se non sembra che il colpo sia andato a buon fine dopo che ignoti hanno rotto il vetro di una finestra con un mattone. Anche perché l’abitazione è chiusa ed affittata durante l’estate. Un altro colpo nella frazione in via Terza Strada dove i ladri hanno rubato qualche monile e pochi euro. Rubati invece sei scatoloni di vino al bar del Club nautico.

LADRI in azione nel fine settimana anche nella periferia di Senigallia. Ad essere presi di mira cinque agricoltori che si sono visti trafugare attrezzatura per un valore che si aggirerebbe sopra i 6mila euro complessivi. Materiale che era custodito in prossimità delle rispettive abitazioni. Il nuovo raid è stato effettuato nelle campagne tra Cannella, Vallone e Marazzana. Ad accorgersi del furto è stato un agricoltore della zona che non ha più ritrovato il suo motocoltivatore che gli sarebbe servito per arare un terreno. L’uomo ha cercato di vedere se il mezzo fosse nelle vicinanze e così si è scoperto che altri quattro agricoltori avevano subito la stessa sorte; i ladri infatti avevano rubato tre motozappe, altrettanti motocoltivatori ed una motopompa a scoppio; un altro mezzo è stato lasciato dove si trovava. E’ probabile che i ladri, arrivati con un camion non siano riusciti a portarlo via.

Un tentativo di furto invece alle prime ore di ieri al laboratorio del panificio ‘Casabianca. L’arte del pane’ in via Canaletto 43. Ignoti avrebbero cercato di forzare la porta, ma il colpo non è riuscito perché probabilmente i ladri sono stati disturbati da qualche imprevisto. Sono stati i titolari ad accorgersi dei segni di effrazione ed a segnalare l’accaduto ai carabinieri.



 

Precedente FABRIANO - Un Natale nel segno delle ristrettezze. Non ci sarà la pista di pattinaggio Successivo Molestava due bambini, fermato un 42enne di Ascoli