Ladro fa strage di auto, scatta la caccia all’uomo

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

Civitanova Marche (Macerata), 18 giugno 2015 – Caccia al fantomas delle auto nel quartiere sud di Civitanova, con un bel po’ di gente scesa in strada per acciuffare il ladro che da più di una settimana imperversa tra corso Garibaldi, via Cesare Battisti, via Carnia, via dell’Adamello e nella zona stadio, spaccando i finestrini della macchine parcheggiate per rubare quello che i proprietari hanno lasciato all’interno. E quasi sempre il danno alla vettura è superiore al valore del bottino trafugato dal ladruncolo. Tra le vittime anche due vigilantes che dovevano recarsi nella caserma dei carabinieri e che sono rientrati nella casistica dei derubati durante l’ultimo raid del delinquente, il quale ha alzato il tiro.

L’altro pomeriggio, intorno alle 18, e quindi in pieno giorno, sono state ben quattordici le macchine prese di mira in quella zona. I proprietari le hanno trovate con i vetri in frantumi, e alcune di queste erano state lasciate in sosta anche nei paraggi della caserma dei carabinieri. C’erano anche quelle di due vigilantes privati che avevano parcheggiato lì, perché dovevano fare in tappa in caserma per formalizzare alcune denunce. Il ladro è stato un fulmine. Ha agito in una manciata di minuti, il tempo per i due addetti alla sicurezza di avviarsi verso i carabinieri e tornare indietro per recuperare alcuni documenti che avevano dimenticato in macchina, e hanno trovato i finestrini delle loro spaccati. Ed è a questo punto che sono iniziati un passaparola e una caccia all’uomo, anche sulla base di indicazioni di chi ha detto di avere notato un tipo sospetto.

Affiancati ai carabinieri di Civitanova e ai vigilantes, sono stati molti i residenti della zona che sono scesi in strada e per più di un’ora hanno battuto il rione, alla ricerca del delinquente che ormai da giorni sta ‘battezzando’ decine di macchine. Chi a piedi, chi in sella a motociclette e scooter, si sono dati da fare in tanti per dare una mano alle forze dell’ordine a prendere il balordo, che da almeno una decina di giorni sta facendo il bello e il cattivo tempo tra corso Garibaldi e la zona dello stadio. Nell’attesa che i carabinieri lo acciuffino, meglio non lasciare nulla in vista sul cruscotto o dentro l’abitacolo della macchina.



LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Le quadrelle 

Precedente Video porno con bambini, arrestato insospettabile Successivo Teatro Linguaggi racconta in coro l'eterna storia d'amore di Romeo e Giulietta