Ladro in sacrestia, beccato dal parroco

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

Porto Recanati (Macerata), 19 ottobre 2015 – Prete becca il ladro con le mani nel sacco. Anzi, nel sacchetto. Sì, delle offerte della messa. Detta così, farebbe anche sorridere, se non fosse che è successo davvero, giorni fa, nella parrocchia del Preziosissimo Sangue, a Porto Recanati.

E ieri mattina don Carlos, il direttore dell’oratorio che è stato protagonista dell’episodio, lo ha raccontato ai fedeli alla messa delle undici e poi anche in quella di mezzogiorno. Repetita iuvant. Come che sia, i fatti sono andati più o meno così. Alla fine della funzione delle 12 di una domenica, il parroco, don Lorenzo, resta in chiesa a parlare con i familiari di un bimbo che è stato appena battezzato. Lui invece, don Carlos, è nel suo studio all’oratorio a sbrigare alcune faccende prima di pranzo.

Da lì nota un tizio sgattaiolare nel corridoio verso il cortile. Certo, a pensar male si fa peccato, ma a volte ci si azzecca pure. Così il sacerdote gli si mette alle costole senza farsi vedere. E quello, che non si è accorto di niente, attraversa il cortile in fretta e si imbuca in sacrestia. Quando don Carlos irrompe nella stanzetta vicina all’abside della chiesa, il tizio – secondo il suo racconto – aveva già infilato le mani nel cestino delle offerte posato sopra il ripiano del mobile della sacrestia dopo la messa. Era pieno di spicci e monetine, le offerte dei fedeli. Che cosa sia successo dopo, la storia non lo dice. E neanche il sacerdote. Basti sapere che i soldi sono rimasti tutti lì, al sicuro, e serviranno a chi ne ha bisogno per davvero. Quanto al mariuolo, che da un po’ di tempo aveva preso a bazzicare l’androne della chiesa, da quella volta non s’è più visto».

ale. cap.

LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Le quadrelle 

Precedente Si ferisce a una gamba con la motosega Successivo IL METEO DI OGGI A FABRIANO E NELLE MARCHE -by il Borghigiano-