L’Anas accelera su via Mattei: "La bretella si farà, presto la firma"

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

Macerata, 16 gennaio 2016 – Via Mattei–La Pieve, la Regione conferma l’importanza dell’intervento e chiede all’Anas un impegno formale per la realizzazione della via di collegamento tra la superstrada e la vallata del Potenza. Il discorso è stato ripreso ieri a Roma dal governatore Luca Ceriscioli che ha incontrato il presidente dall’Anas, Gianni Vittorio Armani e quello della Quadrilatero, Guido Perosino, in vista dalla prossima incorporazione di quest’ultima all’interno della società che gestisce la rete stradale italiana.

«Il presidente Ceriscioli nell’incontro avuto a Roma con i presidenti Armani e Perosino – spiega l’assessore regionale Angelo Sciapichetti – ha riconfermato quale strategica e prioritaria la realizzazione di Via Mattei–La Pieve e altrettanto fondamentale lo svincolo di Campogiano, e ha inserito entrambe tra le opere che dovranno essere ultimate dall’Anas dopo la fusione, per incorporazione, della Quadrilatero. Un impegno che è stato sottoscritto dal presidente dell’Anas e verrà messo nero su bianco in un protocollo d’intesa nelle prossime settimane».

L’ultimo atto ufficiale per Via Mattei-La Pieve, infatti, risale al 6 maggio 2014 quando Comune di Macerata, Provincia, Regione e Quadrilatero si trovarono a Roma per sottoscrivere il protocollo d’intesa con cui ciascuno degli enti si impegnava, per circa tre milioni, alla realizzazione del collegamento. Ora,visto che la Quadrilatero non esisterà più, non appena sarà sottoscritta la fusione all’interno dell’Anas, servirà un ulteriore atto per sancire l’impegno nella prosecuzione dell’accordo firmato oramai quasi due anni fa. Intanto la Regione precisa anche che i suoi tre milioni sono a disposizione in qualsiasi momento. «Sono fatti concreti che confermano ancora una volta la massima attenzione del governo regionale nei confronti del nostro territorio – ha concluso l’assessore Sciapichetti –, territorio che può crescere solo se unito evitando una volta per tutte la contrapposizione e la competizione tra province e tra territori all’interno delle stesse province».

Nell’incontro di Roma, il governatore Ceriscioli tra le opere viarie prioritarie ha inserito anche l’intervalliva San Severino – Tolentino. Un’attenzione che ha spinto il sindaco del Comune settempedano, Cesare Martini, a scrivere una lettera di ringraziamento. «Questo è il presidente che i territori vogliono, non quello che taglia i Punti nascita nei nostri ospedali – scrive Martini –. La bretella è un’arteria di vitale importanza per le nostre comunità, avevo avuto personalmente modo di presentare e parlare del progetto anche con il ministro alle Infrastrutture, Graziano Delrio, cui ho inviato una lettera dopo le buone notizie ricevute in queste ore».

Leggi la notizia integrale su:

LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Precedente Terza corsia A14, Porto San Giorgio teme di restare isolata Successivo Il legale di Tagliata: "Sparite le lettere dal carcere"