L’Ancona trionfa contro la Pistoiese

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

Ancona, 3 aprile 2016 – Un gol per parte nel primo tempo e nella ripresa, in pieno recupero, la rete di Lombardi che consegna i tre punti all’Ancona e le permette di proseguire la sua rincorsa ai playoff. E’ in sintesi l’immagine del successo dei biancorossi, che la squadra di Cornacchini legittima soprattutto nella ripresa, con una condotta di gara generosa e sempre proiettata in attacco.

Ancona in campo con una maglia bianca sopra la casacca rossa con la scritta «Forza Leo» a sostegno del compagno di squadra Di Ceglie, infortunato. Nel primo tempo Ancona subito propositiva e pericolosa già al 6’ con Casiraghi che direttamente su punizione colpisce la parte alta della traversa. All’11’ Anastasi dal limite dell’area non trova il bersaglio, è la prima occasione per la Pistoiese. L’Ancona trova il gol poco dopo: al 16’, infatti, il sinistro fulminante di Pedrelli su punizione da mezzo metro fuori dall’area non perdona Iannarilli.

La Pistoiese reagisce e sposta avanti il proprio baricentro di gioco, la gara si fa a tratti confusa e spezzettata, Anastasi al 32’ colpisce la traversa ma in posizione di fuorigioco. Mungo al 36’ con un destro chirurgico trova però il pari per la Pistoiese su prolungata azione dei toscani dopo la conclusione di Vassallo e salvataggio sulla riga di Parodi. Al 41’ l’Ancona sfiora il nuovo vantaggio con Cognigni di testa in tuffo su assist di Pedrelli, ma la palla si perde di poco sul fondo. Ancora Cognigni ha sui piedi l’occasione del nuovo vantaggio nel recupero del primo tempo. Nella ripresa l’Ancona comincia tutta proiettata in avanati alla ricerca del gol.

Ma è la Pistoiese che al 9’ si mangia il gol con Mungo che controlla in area su cross di Antonelli, ma di destro spedisce a lato. Poco dopo risponde l’Ancona con un bel destro di Cazzola dai 25 metri che Iannarilli blocca a terra. Al 17’ bel destro di Hamlili che Iannarilli salva deviando in angolo. Cornacchini gioca la carta Lombardi per Parodi e ridisegna l’Ancona con un 4-3-3, al 29’ su cross di Lombardi e respinta breve della difesa toscana Cognigni spreca dal dischetto calciando addosso a Iannarilli. Al 35’ Ancona ancora pericolosissima con il palo colpito da Hamlili dopo serpentina e assist di Pedrelli. Al 39’ Bussi sprinta in area e calcia fuori sull’uscita di Iannarilli. L’Ancona finisce a testa bassa in avanti, costringendo tutta la Pistoiese a difendersi, al 46’ arriva il gol partita di Lombardi che decide la gara.

Ancona 2 Pistoiese 1

Ancona (3-5-2): Lori; Parodi (20’ st Lombardi), Mallus, Konate; Cazzola, Hamlili, Paoli, Bambozzi (36’ st Bussi), Pedrelli; Casiraghi (29’ st Frediani), Cognigni. A disp. Polizzi, Di Sabatino, Gelonese, Di Dio, Velocci, Montagnoli, Sassano, Adamo, Salciccia. All. Cornacchini.

Pistoiese (4-3-1-2): Iannarilli; Antonelli, Priola, Pasini, D’Orazio; Vassallo Petriccione, Sammartino (26’ st Gargiulo); Mungo; Anastasi (32’ st Colombo), Sinigaglia (39’ st Lanini). A disp. Marchegiani, Dondoni, Romiti, Merini. All. Alvini.

Arbitro: Candeo di Este.

Reti: 16’ Pedrelli, 36’ Mungo, 46’ st Lombardi.

Note – Ammoniti: Priola, Hamlili, Paoli, Konate, Mallus; recuperi: 1’ + 5’; prima della gara Giovanni Cornacchini è stato premiato dai rappresentanti del tifo biancorosso per le 100 panchine con l’Ancona. Prima della gara osservato anche un minuto di silenzio per la scomparsa di Cesare Maldini.

Ancona

Leggi la notizia integrale su:

LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Precedente Troppa corda agli estremisti Successivo Banche, Morando,moral suasion acquirenti