L’argentino Bergoglio è Papa Francesco: «Scelto dalla fine del mondo»


di Fabrizio Angeli e Laura Bogliolo IL MESSAGGERO

ROMA – Il nuovo Papa è l’argentino Jorge Mario Bergoglio: si chiamerà Francesco I. Ha 77 anni, è un gesuita, è arcivescovo di Buenos Aires. Si tratta del primo Pontefice sudamericano, ha origini italiane. Bergoglio era anche l’unico gesuita tra i cardinali elettori (TUTTA LA SUA STORIA). Il Papa, avendo scelto il nome Francesco, ha espresso «semplicità e testimonianza evangelica» ha detto il direttore della sala stampa vaticana, Padre Federico Lombardi il quale ha annunciato che probabilmente giovedì il Papa andrà a pregare la Madonna a Santa Maria Maggiore. Domenica il Santo Padre reciterà l’Angelus alle 12. Jorge Mario Bergoglio era già un candidato papabile nel conclave del 2005, che portò all’elezione di Benedetto XVI. L’Habemus Papam che ha annunciato al mondo il nome del nuovo Pontefice, è stato pronunciato dal cardinale protodiacono Jean-Louis Tauran, dalla Loggia centrale della Basilica di San Pietro. Boato in piazza San Pietro mentre su Twitter torna il profilo Pontifex (foto: il tweet). È in programma martedì 19 marzo alle 9.30 la messa inaugurale di insediamento del pontificato di Papa Francesco.
Il Conclave è durato poco più di 25 ore e mezza. La prima fumata nera si è avuta ieri alle ore 19.41. Oggi, fumata nera alle 11.38, poi fumata bianca alle 19.06.
«Fratelli e sorelle buonasera, voi sapete che il dovere del conclave era di dare un vescovo a Roma, sembra che i miei fratelli cardinali sono andati a prenderlo quasi alla fine del mondo ma siamo qui». Queste le prime parole del nuovo papa.
Poi ha chiesto una preghiera per il Papa Emerito. «Vi ringrazio per l’accoglienza della comunità diocesana di Roma al suo vescovo. Vorrei fare una preghiera per il nostro vescovo emerito Benedetto XVI. Preghiamo insieme per lui perché il Signore lo benedica e la Madonna lo custodisca» (foto: Francesco I si affaccia alla finestra). Successivamente il Pontefice ha chiamato al telefono Ratzinger.
«Incominciamo questo cammino della chiesa di Roma, vescovo e popolo, di fratellanza, amore, fiducia tra noi. Preghiamo sempre per noi, l’uno per l’altro, perchè vi sia una grande fratellanza» ha aggiunto auspicando che questo cammino «sia fruttuoso per l’evangelizzazione».
«Adesso vorrei dare la benedizione ma prima vi chiedo un favore: prima che il Vescovo benedica il popolo vi chiedo che voi preghiate il Signore perché mi benedica. La preghiera del popolo che chiede la benedizione per il suo Vescovo». Papa Francesco ha benedetto in latino tutti i presenti, concedendo l’indulgenza plenaria.
Appena Papa Francesco si è affacciato alla finestra del palazzo apostolico ha smesso di piovere e la banda ha eseguito l’inno argentino. Francesco I ha recitato il Padre Nostro e l’Ave Maria.

Piccolo lapsus per Papa Francesco che nel suo commiato rivolto alla piazza gremita di folla dice «ci vediamo domani», correggendo subito il domani con «presto». Spiega infatti «domani vado a pregare la Madonna». Quindi il nuovo Pontefice ringrazia per «l’accoglienza» e augura la buona notte.

Il primo Papa sudamericano. Un’esplosione di gioia ha accolto a Buenos Aires l’elezione del nuovo Papa Jorge Bergoglio. L’annuncio è stato accolto anche con molta sorpresa dalla gente nelle strade.

Padre Lombardi. «Noi gesuiti serviamo», «non cerchiamo autorità, e se recalcitriamo a fare il papa è per questo spirito di servizio». Così padre Federico Lombardi, portavoce vaticano, sacerdote della Compagnia di Gesù. Questa elezione, commenta, «è una bella risposta» a quanti hanno letto la storia recente della Chiesa e il conclave in termini di «lotte di potere». Padre Lombardi, che confessa di essere ancora «sotto choc» per una elezione che, dice, «mi ha colto di sorpresa», mette in luce lo «stile di spiritualità» del nuovo pontefice romano, visibile soprattutto in uno dei suoi primi gesti: «chiedere la benedizione del popolo prima di dare la sua» e vi legge un segno di «continuità con lo spirito di Benedetto XVI che manifestava la sua gratitudine, la sua preghiera al popolo, questo – dice padre Lombardi – è un modo nuovo di manifestarlo, ma continua lo stesso spirito».

«Semplice, alla mano, spontaneo e disponibile»: sono queste le prime impressioni di molti dei fedeli che ancora affollano piazza San Pietro sul pontefice Francesco I. Ma la cosa che ha più convinto la maggioranza dei fedeli è che è un «bellissimo segnale che abbia scelto di rifarsi a San Francesco». Per molti questo vuol dire «che la Chiesa ha scelto di occuparsi dei poveri, dei semplici, degli umili e soprattutto degli ultimi». Infine, tanti fedeli sono contenti che i cardinali hanno scelto «di dare importanza ai Paesi latinoamericani».

Papa Francesco ha origini italiane, in particolare del Piemonte: il bisnonno è nato a Portacomaro in provincia di Asti. Il nome Francesco scelto dal nuovo Papa richiama le parole del Poverello di Assisi usate da Benedetto XVI nel salutare i cardinali e promettere incondizionata «riverenza e obbedienza» al suo successore. Nella sua città, la megalopoli Buenos Aires, ha l’abitudine di girare in autobus e in metropolitana.

I “segreti”. In un libro-intervista raccontò del suo amore per il tango e della fidanzata conosciuta prima della vocazione. E’ anche un grande tifoso di calcio.

La sua parrocchia a Roma. Il primo latinoamericano nella storia della Chiesa a salire al soglio di Pietro, Jorge Mario Bergoglio, ha come «titolo» di parrocchia romana la chiesa di San Roberto Bellarmino.

Un silenzio assordante è calato su piazza S. Pietro quando i fedeli presenti, raccogliendo l’invito di Papa Francesco I, si sono raccolti in preghiera. È stato un momento particolarmente intenso e dal volto di tanti traspariva una profonda commozione. Poco prima il nuovo Papa ha suscitato i sorrisi divertiti dei presenti quando ha scherzato sulla propria origine, dicendo di essere stato ‘preso quasi alla fine del mondò. «È un Papa simpatico», hanno commentato in tanti.

L’agenda di Papa Bergoglio. Giovedì terrà una Messa nella Cappella Sistina alle 17. Venerdì alle 11 nella Sala Clementina riceverà in udienza i cardinali, sabato alle 11 nell’aula Paolo VI ci sarà l’incontro con i media. Domenica il primo Angelus di Papa Francesco e martedì 19 alle 9.30 la messa inaugurale di insediamento del pontificato.

La fumata bianca. Il nuovo Pontefice è stato scelto: l’evento storico è stato segnalato alle 19.06 dalla fumata bianca dal comignolo della Cappella Sistina dove i cardinali sono riuniti. Il pontefice è stato eletto al quinto scrutinio dopo le fumate nere di ieri sera e di questa mattina.

Un boato della Piazza San Pietro ha accolto la fumata bianca. La folla impazzita si è accalcata sotto al sagrato della basilica di San Pietro, in un tripudio di cori e foto. Le campane hanno suonato a festa per annunciare il nuovo Papa. Esplode anche Twitter.

Lo stemma del Vaticano e la scritta “Habemvs Papam” sul sito ufficiale della Santa Sede per accogliere i visitatori subito dopo la fumata bianca.

Il Papa emerito Benedetto XVI da Castelgandolfo ha visto in tv il suo successore. Il Papa emerito ha seguito momento per momento le fasi che hanno portato a conoscere il nuovo Papa.

Eco planetaria. «Bergoglio ha iniziato il suo Papato recitando il Padrenostro e l’Ave Maria», è quanto nota nel titolo a tutta pagina del suo sito El Liberal. La fumata bianca che ha annunciato l’avvenuta elezione del nuovo papa è breaking news nel mondo. El Mundo titola “Habemus papam”, Al Jazeera “Scelto il nuovo papa”, la Bbc ha dato la notizia in diretta.

L'edizione straordinaria dell'Osservatore Romano
L’edizione straordinaria dell’Osservatore Romano

Cellulari Usati
SCATOLE CARTONE IN PRONTA CONSEGNA!!! www.semprepronte.it

Precedente Eletto il nuovo PAPA: FRANCESCO I (Jorge Mario Bergoglio) è l'erede di Benedetto XVI segui la diretta TV Successivo Pirata della strada rincorso e bloccato aggredisce una donna e un anziano