L’Ascoli doma il Savona e allunga sul Teramo

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –
IL BORGHIGIANO 20142015

Ascoli Piceno, 21 febbraio 2015 – L’Ascoli (foto) batte il Savona al Del Duca per 1-0 grazie a una rete di Mustacchio in apertura di ripresa. Con questi tre punti, conquistati nell’anticipo della 26esima giornata del girone B del campionato di Lega Pro, i bianconeri allungano momentaneamente in classifica sul Teramo e rafforzano la prima posizione.

E’ il direttore generale Gianni Lovato a raggiungere per primo la sala stampa al termine del match: “Mi aspettavo una partita non bella, ma i ragazzi hanno fornito la reazione che auspicavo; nel primo tempo la qualità è stata minore, forse per un po’ di nervosismo, derivante dagli strascichi della sconfitta di una settimana fa e dal fatto che in questo momento della stagione ogni gara ha il suo peso, è tutto amplificato all’esterno e all’interno non si creda che i ragazzi non assorbano tutto questo. Nel secondo tempo ci siamo sciolti, a dimostrazione che in queste sfida la testa conta molto. Resta il fatto che nelle ultime cinque partite ne abbiamo vinte quattro, nonostante non siamo stati belli e brillanti. La squadra ha però dimostrato di avere valori importanti. Mi auguro di vedere a Pisa una squadra tosta; sarà una gara in cui può accadere di tutto, un match importante, ma non decisivo nè per noi nè per loro. Oggi è rientrato Tripoli, dalla settimana prossima ci auguriamo di recuperare altri ragazzi”.

 

Il tabellino

Ascoli-Savona 1-0

Ascoli (4-2-3-1): Lanni; Nardini, Mori, Pelagatti, Dell’Orco; Altobelli (31 st Carpani), Pirrone; Mustacchio (40 st Gualdi), Grassi, Tripoli (28 st Altinier); Perez. A disp. Ragni, Cinaglia, Barison, Cristiano Rossi. All. Petrone

Savona (5-3-2): Rossini; Carta, Antonelli (19 st Eguelfi), Galimberti, Cabeccia, Marchetti; Taddei, Giorgione, Gemignani (13 st Morosini); Scappini, Munarini (32 st Frugoli). A disp. Addario, D’Amico, Bramati, Demartis. All. Aloisi

Arbitro: Sig. Candeo di Este

Assistenti: Sigg. Antonacci (Barletta) e Mazzei (Brindisi).

Rete: 1’ st Mustacchio

Note: ammoniti Scappini, Altobelli, Tripoli, Gemignani, Mori, Grassi. Rec. 0’ pt, 5’ st.



LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Precedente La morte di Silenzi ​Una città sotto choc Successivo Ivan Cottini dedica il calendario Aism a Vittorio Sgarbi