L’assessore Traversi tenta il suicidio gettandosi dal Municipio di Jesi

Carlino

La donna ha fatto un volo dal terzo piano; ora è ricoverata in gravissime condizioni a Torrette. Ai familiari, il marito e due figli, ha lasciato un biglietto di scuse

L'assessore ai servizi sociali del Comune di Jesi, Barbara Traversi

L’assessore ai servizi sociali del Comune di Jesi, Barbara Traversi

Jesi (Ancona), 23 maggio 2013 – SI BUTTA DALLA FINESTRA DEL SUO UFFICIO: in gravi condizioni l’assessore ai servizi sociali del Comune di Jesi Barbara Traversi, 35 anni insegnante. E’ accaduto poco dopo le 12 quando i commercianti dei negozi che si trovano sotto al palazzo comunale hanno sentito un rumore sordo e visto a terra l’assessore in una pozza di sangue. Prontamente trasportata all’ospedale di Torrette dove si trova ora in prognosi riservata, la Traversi, da un anno esatto assessore della giunta Bacci, non sarebbe in pericolo di vita. Sul tavolo della sua scrivania un bigliettino di scuse alla famiglia che però non spiegherebbe le ragioni del gesto. Un bigliettino che avrebbe scritto dopo aver chiesto ad una funzionaria di poter rimanere sola per dieci minuti sulla sua stanza. Pochi istanti prima di salire su una sedia e buttarsi di sotto, in un volo di 18 metri, sulle cosiddette scalette della Morte.

Cellulari Usati
SCATOLE CARTONE IN PRONTA CONSEGNA!!! www.semprepronte.it

Precedente A fuoco lo studio legale di Crispiani, candidato sindaco di Sel Successivo Cotton Club, aperta la mobilità per 72 operai