Latitante murato vivo dentro casa per nascondersi

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

Falconara, 25 febbraio 2016 – Un tunisino di 28 anni, O. H., è stato arrestato ieri dai carabinieri di Falconara. L’uomo, lo scorso mese di gennaio, era stato condannato in via definitiva a 4 anni di reclusione dopo essere stato ritenuto responsabile del reato di violenza sessuale di gruppo. Il tunisino, consapevole dell’arrivo dell’ordine di reclusione, si era reso irreperibile lasciando il suo domicilio abituale,nascondendosi altrove.

I carabinieri hanno quindi avviato un’attività info-investigativa, scoprendo che il 28enne si era nascosto nell’appartamento di una parente della fidanzata dove l’uomo si era ‘murato vivo’, senza mai uscire da un mese. Individuato l’appartamento, ai militari sono bastati pochi servizi di appostamento per avere conferma della presenza dell’uomo e dare via al blitz.

Il giovane tunisino ha cercato sino alla fine di sottrarsi all’arresto, consegnandosi solamente quando i militari hanno buttato giù la porta d’ingresso dell’appartamento. L’uomo, dopo le formalità di rito, è stato portato in carcere aMontacuto dove già si trova recluso il suo connazionale H.K., condannato per i medesimi fatti e tratto in arresto lo scorso gennaio sempre dai carabinieri di Falconara.

Leggi la notizia integrale su:

LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Precedente Fermo, ladri scatenati nella notte Furto da Stube e danni da Ceran Successivo Meningite, bimba ricoverata. Non era vaccinata