Lavori allo stadio: non c’è ancora il via libera per le partite

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

Macerata, 2 settembre 2015 – Non c’è ancora il via libera ufficiale affinché lo stadio Helvia Recina di Macerata possa ospitare le partite della Maceratese in Lega Pro. La primè prevista per il 13 settembre contro la Torres. Questa mattina si è tenuto il sopralluogo della commissione di vigilanza pubblico spettacolo e della Lega Pro. Il Comune fa sapere che è stato avviato il percorso di verifica dei lavori di adeguamento tecnico e funzionale dello stadio. Alle ore 10, i tecnici comunali e gli amministratori hanno accolto la commissione di vigilanza pubblico spettacolo e alle ore 11 è stata la volta dei tecnici della Lega Pro. Presenti il sindaco Romano Carancini, l’assessore ai Lavori Pubblici Narciso Ricotta, l’assessore allo Sport Alferio Canesin, l’assessore all’Urbanistica Paola Casoni, il dirigente dei Servizi Tecnici Tristano Luchetti.

Sono stati controllati tutti gli impianti – fa sapere in una nota il Comune – e, in attesa di proseguire la prossima settimana con un nuovo incontro, la Commissione ha segnalato al Comune alcuni interventi migliorativi di limitata entità che riguardano, tra l’altro, la segnaletica di sicurezza, la sostituzione di alcune lampade di emergenza, il completamento della numerazione dei posti che saranno attuati in tempo per la seconda seduta della Commissione prevista per la settimana prossima. «La valutazione informale da parte di tutti gli enti di competenza – afferma il sindaco Romano Carancini – ci conforta e ci aiuta ad intervenire sugli ultimi lavori necessari per rendere agibile lo stadio in vista della prima partita di campionato Lega Pro. Lavoreremo affinché sia tutto a posto in vista della trasmissione dell’intero fascicolo agli organismi competenti, fissato al più tardi per martedì mattina». Avviato anche l’iter amministrativo che affianca quello tecnico per giungere all’omologazione dell’Helvia Recina per il calcio professionistico. Venerdì ci sarà l’incontro in Questura per il nulla osta all’impianto di sorveglianza. Entro la prossima settimana dovrà essere costituito il gruppo operativo di sicurezza, organismo fondamentale per il rilascio del nulla osta, formato da rappresentanti della Questura, dei Vigili del Fuoco, dell’Asl, dei Vigili urbani e del Comune e incaricato dell’esame di tutti gli aspetti relativi alla sicurezza, quali il piano del traffico, i piani d’afflusso e deflusso degli spettatori, i piani sanitari e altro. Tutte fasi necessarie per poter giungere al nulla osta ed all’omologazione dello stadio.

LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Le quadrelle 

Precedente Frode fiscale, Gdf, 8 arresti in Abruzzo Successivo Pd, Leopolda Marche il 26/9 ad Ancona