Lavori allo stadio: rischio ritardo

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

Macerata, 5 maggio 2015 – Se per la Maceratese la Lega Pro significa la realizzazione di un sogno sofferto, ma coltivato domenica dopo domenica con tutte le energie possibili, per il Comune ora si apre il problema stadio. L’Helvia Recina, infatti, non è a norma per ospitare una partita di serie C e sono tanti gli interventi che l’amministrazione dovrà realizzare per permettere alla Maceratese di giocare in un campo regolamentare la prossima stagione.

Ma, considerando la cavalcata che ha visto la Maceratese arrivare a una partita dalla fine del campionato senza nemmeno una sconfitta, il Comune si era già messo al lavoro e nei giorni scorsi il sindaco Romano Carancini con alcuni dirigenti aveva fatto un sopralluogo all’Helvia Recina per valutare tutti gli interventi necessari. «Abbiamo già un progetto preliminare e ne parleremo mercoledì in giunta – precisa il sindaco –, abbiamo fatto un computo dell’impegno economico che assomma a circa 500mila euro, ora si tratta solo di individuare la fonte da cui attingerli». Per quanto riguarda gli interventi necessari, la parte più cospicua riguarderà la zona esterna dell’Helvia Recina dove dovranno essere realizzati spazi di filtraggio e prefiltraggio che portino alla separazione fisica e visiva dei tifosi e percorsi di sicurezza per gli addetti tecnici e sportivi. All’interno dello stadio, invece, si dovranno affrontare lavori per realizzare la suddivisione dei posti in curva e gradinata e si dovrà installare un sistema di telecamere altamente sofisticato, così come richiesto dagli organismi per l’ordine pubblico.

Il progetto, come spiega ancora il sindaco è stato realizzato «con la supervisione di tutte le forze interessate, come questura e vigili del fuoco per questo siamo convinti della correttezza degli interventi», molto più incerta, invece, è la tempistica entro cui tutto dovrà essere completato.

«Proprio di questo vogliamo parlare con i vertici sportivi per capire i tempi che abbiamo di fronte. Vogliamo confrontarci con la Federazione, manifestando la nostra intenzione di intervenire per adeguare lo stadio, così come vogliamo continuare il percorso di confronto con tutte le autorità competenti interessate nel progetto. Io credo che Macerata avrà il suo impianto pronto speriamo per l’inizio del campionato, c’è una forte volontà di realizzarlo».



LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Le quadrelle 

Precedente IL METEO DI OGGI A FABRIANO E NELLE MARCHE -by il Borghigiano- Successivo L'Oroscopo di oggi gli astri del Borghigiano