Lavori sulla torre: spunta affresco della seconda metà del ’500

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –
IL BORGHIGIANO 20142015

Macerata, 31 gennaio 2015 – Importante ritrovamento storico durante i lavori per il riposizionamento dell’antico orologio sulla torre civica di Macerata. Le opere in corso hanno riportato alla luce la nicchia superiore dove era alloggiata la Vergine con il Bambino e la volta affrescata con il cielo blu e le stelle dorate. La scoperta è avvenuta due giorni fa e già è stata sottoposta all’attenzione della Sovrintendenza ai Beni culturali. Dai documenti storici risulta che la prima pittura della nicchia sopra l’orologio fu affidata a Gaspare Gasparrini, pittore maceratese della seconda metà del ’500. Sarà ora lo studio che accompagnerà il restauro dell’affresco riportato alla luce a stabilire la datazione storica precisa. «Un rinvenimento straordinario – ha detto il sindaco Romano Carancini – innanzitutto perché conferma lo studio storico che ha affiancato l’opera di ricollocazione ora in atto e quindi il reale posizionamento della figura Maria e soprattutto perché restituisce a Macerata un’opera storica che gli appartiene».



LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Precedente Premio Truentum a dg Cdp Andrea Novelli Successivo Picchiò un barista ​Imprenditore condannato