LE INDAGINI – Trovate tre agendine con i nomi dei clienti: trema la Fabriano bene

IL BORGHIGIANO FABRIANO -Fonte Il Resto del Carlino Alessandro Di Marco-

carabinieri

Dopo l’arresto di ieri di un 44enne B.I. e della 27enne M.E. proseguono le indagini dei carabinieri della Compagnia di Fabriano, diretti dal capitano Benedetto Iurlaro.

FABRIANO TRE AGENDE e un bloc notes fanno tremare la Fabriano bene’, quella che a volte si concede il lusso della polvere bianca. Proprio in quel materiale sequestrato alla coppia di presunti spacciatori, i carabinieri fabrianesi hanno appena iniziato ad indagare alla ricerca di contatti, senza dimenticare, ovviamente, che si stanno spulciando anche i due cellulari prelevati agli arrestati. Ebbene sulle piccole ma piuttosto capienti agende sarebbero diverse decine i nomi riportati, in alcuni casi anche di fabrianesi insospettabili che potrebbero essere convocati a breve in caserma dagli inquirenti per chiedere spiegazioni su quali fossero i loro rapporti con la coppia e sul perché i loro dati erano riportati in quelle pagine. Insomma, la fase investigativa coordinata dal capitano Benedetto Iurlaro sarebbe pressoché all’inizio, perché non c’è da capire soltanto da dove si siano riforniti in particolare di cocaina i due arrestati, ma anche chi siano i soggetti del territorio con cui si interfacciavano per la presunta cessione di droga.

Alessandro Di Marco

Precedente «Ho macinato cento anni». Il secolo del mugnaio Luigi Ubaldi Successivo Provincia, Candria rinuncia al gettone di presenza da 117 euro