Le solite beghe della baia: amen

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

Ancona, 15 giugno 2015 – Quella Madonnina così malmessa in mezzo al mare in zona Trave è un po’ il simbolo di una Portonovo piegata su se stessa, paradiso naturale e inferno burocratico. Ci sono state le stagioni dei ripascimenti sì-ripascimenti no, quelle della polvere che dai parcheggi ti entrava ovunque, quelle dei voli selvaggi di deltaplani che si schiantavano in spiaggia, quelle degli allagamenti continui, quelle con la chiesetta perennemente chiusa in faccia ai turisti, quelle dei lavori sempre in ritardo. Quest’anno è la stagione degli abusi edilizi e dei sequestri, ma anche della ‘guerra’ degli ombrelloni in zona Capannina: sempre roba di tribunali, comunque. Insomma, non c’è stagione estiva che non oltraggi la bellezza della perla del Conero con beghe di ogni genere. Un caso? No, perché tutto nasce da una demenziale mancanza di visione complessiva della baia, ma anche da una folle assenza di una più matura presa di coscienza di quale tesoro ci è stato fatto dono. Sono decenni che ripetiamo le stesse cose senza che cambi nulla e la sensazione è che ci sia sempre qualcuno che abbia tanta voglia di metterci bocca senza neanche conoscerla la nostra baia: arretramento degli stabilimenti, sicurezza del molo, rispetto del parco naturale, il mare che si mangia la spiaggia e la spiaggia che inquina il mare, scogliere di protezione e libero corso alla natura. Mezzavalle libera e Mezzavalle occupata. Basta. Silenzio. Comune e Regione affrontino la questione Portonovo non come un problema, ma come una risorsa da valorizzare, evitando soluzioni tappabuco che non faranno altro che creare altre beghe per la stagione che verrà. Anzi, forse la nuova bega c’è già, perché se ne comincia a parlare in quella attuale: una vecchia mulattiera da riaprire come utile via di fuga in caso di necessità e passeggiata naturale, ma che qualcuno si diverte a dipingere come un’autostrada che farà scempio del Conero. Siamo partiti dalla Madonnina del Trave, non possiamo che chiudere con un amen.



LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Le quadrelle 

Precedente Coppia in manette per furti supermarket Successivo Bolognola, due escursionisti e un cane soccorsi sui monti dai vigili del fuoco