"Le Strade di Cuba" possono salvare una vita… nel nome e nel ricordo di ‘Strizio’

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

Pesaro, 23 giugno 2015 - Striz(He)Art è un gioco di parole che si muove tra il soprannome Strizio, l’arte ed il cuore.“Le Strade di Cuba” è invece il titolo della mostra fotografica che rimanda direttamente al nome dell’associazione che l’ha organizzata “Le Strade di Luca” nata in memoria di Luca Fraternali Cesaroni (Strizio, l’ingegnere pesarese prematuramente scomparso nel 2014 quando fu trovato senza vita nella sua casa di Imola) per agire a favore della prevenzione e cura delle malattie cardiovascolari ma anche per valorizzare le tante passioni in cui Luca si cimentò.

Da venerdì 26 a domenica 28 giugno all’ex Farmacia Zongo una passeggiata per immagini che parte dai vicoli affollati dell’Habana Vieja per arrivare alle polverose strade dell’Isla Grande. “Siamo lieti di presentarvi il primo appuntamento artistico promosso dalla nostra associazione per valorizzare l’opera fotografica di Luca Fraternali Cesaroni, talentuoso fotografo dilettante scomparso nell’Aprile del 2014 – scrivono gli amici nell’invito alla città -. Le Strade di Cuba, questo il titolo della Photo Exibition  alla scoperta delle storie e delle sensazioni che i volti forgiati dal sole, i panorami mozzafiato e i piccoli angoli nascosti regalano in quella terra come forse da nessun’altra parte del globo. Abbiamo scelto Cuba come soggetto per questa prima esperienza espositiva perché Luca ci ha lavorato tanto su quelle foto, perché è il progetto più articolato e completo che ci ha lasciato e perché sono le uniche che in prima persona ha deciso di pubblicare come opera organizzata e finita in un album fotografico di Facebook”.

Questo delle retrospettive fotografiche è “un nuovo passo per la nostra associazione sperando con questa mostra non solo di proporre la vena artistica di Luca ma anche di fare conoscere al pubblico la nostra associazione, le attività già realizzate e quelle che ci siamo proposti di portare avanti.Vi aspettiamo a partire da venerdì 26 giugno dalle 19 fino a domenica 28 nella sala ex Farmacia Zongo in via Branca a Pesaro (di fianco all’entrata del Mercato delle Erbe). Non mancate a questa prima nostra esperienza artistica”. 

“Cuori Fraterni” è il nome di tutte le manifestazioni che l’associazione “Le Strade di Luca” organizzerà allo scopo di raccogliere fondi per la lotta alle malattie cardiovascolari e alla promozione della loro prevenzione. “Cene, Pranzi, Tornei di Calcetto, Tornei di Fifa, Tornei di Beach Bocce, e chi più ne ha più ne metta, saranno il mezzo per reperire fondi da devolvere in beneficenza o per l’acquisto diretto di dispositivi “Salva Vita”, corsi per il corretto uso di defibrillatori o qualsiasi altra attività che possa fare in modo che un altro cuore non smetta di battere prima del previsto”.

Ma perché “Le Strade di Luca”? Le Strade di Luca, perché Luca era sempre in movimento, sempre sulla strada, per raggiungere i centri gravitazionali della sua vita sparsi qua e là per l’Italia. Ma le strade sono anche quelle percorse dalle sue passioni, l’engineering audio, la fotografia, il video making, la finissima ironia. In ogni impresa in cui si immerse, non mancò di dedicare tutto se stesso, puntando sempre a migliorarsi, esigendo il massimo da se stesso e applicandosi con una costanza ed un trasporto unici. Le Strade di Luca, quelle che in ogni sua attività proponeva, senza l’arroganza di racchiudere nelle sue opere soltanto la sua verità ma lasciando l’interpretazione libera di insinuarsi nello spirito di chi osserva, creando una raggiera di diverse vie verso infinite verità”.

ti.pe. 



LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Le quadrelle 

Precedente Fine settimana in festa con i Giochi giovanili della bandiera Successivo I pompieri salvano un chihuahua rimasto intrappolato in un'auto sotto il sole