‘Leonardo da Vinci’ sequestrato in Svizzera, due poliziotti tra gli otto indagati

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –
IL BORGHIGIANO 20142015

Pesaro, 11 febbraio 2015 - Sono otto gli indagati della Procura di Pesaro per l’esportazione illegale del dipinto di Leonardo ‘Ritratto di Isabella d’Este’ (foto e video) sequestrato in Svizzera con rogatoria internazionale.

Si tratta della proprietaria del quadro, Emidia Cecchini di 70 anni, pesarese, ma residente per anni in Svizzera e Montecarlo oltre al suo compagno, Vincenzo Capodanno, 64 anni, napoletano, (che risponde di truffa assicurativa in concorso con l’avvocato Sergio Shawo per un falso coinvolgimento in un incidente), poi Sergio Shawo, avvocato, 50 anni, di Fano, factotum del tentativo di vendere il quadro per 120 milioni di euro su mandato della signora Cecchini, Mario Seri e Gabriele Bonazza, entrambi poliziotti in servizio alla questura di Pesaro, ma in questo caso braccia operative dell’avvocato Shawo per trovare compratori del quadro e gestire i rapporti oltre che effettuare sopralluoghi, e due mercanti d’arte, Mirella Setzu e Angela Tomasoni, che avrebbero collaborato a cercare compratori per il Leonardo oltre che per altri quadri, compreso un Tiziano, la ‘Crocefissione’, che dovrebbe trovarsi in un caveau della Campania. Tutte queste persone rispondono di associazione a delinquere finalizzata all’esportazione illegale di opere d’arte. 



LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Precedente Accademia dei Musici - Giuseppe Verdi rivive a Fabriano Successivo Il Leonardo ritrovato, sette indagati Ci sono anche due poliziotti