Liceo Filelfo, i ladri vanno e vengono. Raid in casa del capo dei vigili

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

Tolentino, 23 settembre 2015 – I ladri non risparmiano nemmeno scuola e istituzioni. Stavolta a finire nel mirino sono stati il liceo Filelfo e la casa della comandante della polizia locale Maria Cristina Ascolani. L’istituto, in poco più di una settimana, è già stato visitato due volte: nel primo raid sono state forzate le macchinette degli snack per un bottino di circa 500 euro e nel secondo, tra sabato e domenica, invece sono stati portati via due portatili e le monete delle tessere delle fotocopie, dopo che i ladri avevano squarciato un armadio blindato con la fiamma ossidrica.

Mentre la comandante dei vigili urbani ha subìto il furto giovedì pomeriggio: non era in casa e le hanno portato via due anelli e un bracciale d’oro. La Ascolani ha già vissuto un episodio simile diversi anni fa. Preferisce difendere la propria intimità e non commenta l’accaduto. I malviventi hanno approfittato della sua assenza per introdursi nell’abitazione, in contrada Pianciano, e hanno cercato preziosi e contanti, riuscendo a trovare solo due anelli e un bracciale. Quindi si sono dileguati.

La comandante ha sporto denuncia ai carabinieri. Tanta la rabbia anche di Santa Zenobi, preside dell’istituto d’istruzione superiore, l’Iis Filelfo. Scambiando un armadietto blindato per una cassaforte, i ladri hanno cercato in ogni modo di aprirlo. In due tranche: la prima volta, di venerdì e muniti di piede di porco, non ci sono riusciti e hanno rotto diversi distributori di merendine per scappare comunque con un bottino di 500 euro. Poi sono tornati sei giorni dopo, sabato notte (trovando il cancello aperto) e stavolta si sono armati di fiamma ossidrica per aprire quell’armadietto posto nella stanza della dirigente. «Hanno rovistato in tutti i cassetti e buttato all’aria i documenti sulla scrivania – racconta –. Poi hanno trascinato l’armadio in corridoio e l’hanno sventrato, dopo aver forzato la porta tagliafuoco. Hanno preso i due pc usati da me contenenti dati importanti per la scuola, poi sono passati alla stanza dei bidelli e hanno rubato qualche centinaio d’euro di monete». La Zenobi è preoccupata. «È la prima volta che capita nei tre anni da preside – dice –. È a rischio la sicurezza dell’istituto e tra le bidelle si sta creando un certo allarmismo, perché dal lunedì al venerdì, a turno, stanno da sole fino alle 22.45 per i corsi serali. I ladri probabilmente la prima volta sono entrati durante un corso e sono restati all’interno, aspettando di mettere a segno il colpo appena la scuola era chiusa».

LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Le quadrelle 

Precedente FABRIANO - CINGHIALI IN CITTA’, PROBLEMI E SICUREZZA Successivo Fabriano - Quattro persone clonano carta di credito per andare alle Canarie in vacanza