Lido Tre Archi, esplode la protesta dei residenti: "Due giorni ostaggi dei rom"

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

Fermo, 16 settembre 2015 – Per due giorni ostaggi dei nomadi, che hanno fatto il bello e il cattivo tempo sul piazzale Saragat, a Lido Tre Archi. È la denuncia dei condomini di un palazzo che si sono visti letteralmente mettere sotto assedio da un gruppo di rom, che hanno preso possesso del piazzale condominiale, utilizzandolo come bagno a cielo aperto e danneggiando le transenne elettriche del palazzo. Il tutto senza che nessuno dicesse nulla.

La denuncia arriva da Silvia Jommi, che gestisce il condominio, parla del completo disinteresse di tutti e di una situazione che si ripete troppo spesso: «I condomini hanno raccolto le firme per protestare sulla questione, non è possibile che chiunque possa accamparsi su uno spazio condominiale senza che ci sia la possibilità di fare nulla. La cosa paradossale è che abbiamo cercato di chiamare la polizia municipale di continuo, ci hanno assicurato che sarebbero venuti ma nessuno si è visto».

Alla fine, dopo insistenti richieste, è arrivata la spiegazione: «Ci hanno detto che non avevano uomini disponibili perché erano tutti occupati a gestire l’esibizione delle Frecce tricolori. Ora, va bene l’evento, va bene la folla e il traffico, ma il resto del mondo può anche scomparire? Le emergenze non le vogliamo gestire? Lasciamo decine di famiglie in balia dei nomadi come se nulla fosse?».

«Siamo veramente esasperati – continua – e ho scritto una lettera a tutti, dal Ministero fino al sindaco di Fermo, che pure abbiamo sollecitato. E, del resto, non si tratta proprio di un evento isolato, capita troppo spesso e i residenti della zona, che pure sono cittadini fermani a tutti gli effetti, chiedono che venga rispettato il loro diritto alla sicurezza, al decoro, alla tutela dei beni comuni».

Solo pochi mesi fa i nomadi si erano accampati sul piazzale di fronte alla scuola, anche in quel caso le forti proteste avevano richiesto l’intervento dei vigili. Prediligono i piazzali di Lido Tre Archi e San Tommaso, ampi e utili per le loro roulotte, per poi stazionare alcuni giorni prima di spostarsi verso altri luoghi, lasciando sporcizia e danni che i residenti della zona di Tre Archi non sono più disposti a tollerare.

LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Le quadrelle 

Precedente Omaggio di Fano a Raffaello: la Predella in mostra a Torino Successivo IL METEO DI OGGI A FABRIANO E NELLE MARCHE -by il Borghigiano-