Lite per il calcio: sfregiato con un bicchiere, nei guai una coppia

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

Ascoli Piceno, 27 dicembre 2015 - Sarebbe stata una lite a sfondo calcistico a scatenare l’aggressione di cui è stato vittima un ragazzo ascolano di 31 anni, ferito alla testa con un bicchiere di vetro alcune sere fa in piazza Simonetti. L’aspetto singolare è che responsabile del gesto sembra essere una coppia di passaggio in città: lui, cinquant’anni, residente nel Lazio; lei, lombarda, una decina di anni più giovane. Stavano trascorrendo qualche giorno in zona, per vacanza o forse per il mercatino.

Mentre i due si trovavano all’interno del locale, intorno alle due di notte è nata una discussione con alcuni ragazzi ascolani che stavano festeggiando un compleanno. A scatenare la miccia un argomento sempre vivo in città: il calcio. Non è chiaro cosa in particolare abbia scatenato il litigio, fatto sta che in poco tempo la discussione si è accesa sempre di più ed è poi proseguita all’esterno del locale dove si sono appartati la coppia, il 31 enne ed un suo amico. Qui la situazione è degenerata, probabilmente anche a causa dell’elevata assunzione di alcol, e il cinquantenne avrebbe colpito al volto con un bicchiere di vetro il ragazzo di 31 anni.

Anche la donna sarebbe intervenuta, e ad essere ferito sarebbe stato anche l’amico del 31enne, sebbene in maniera lieve. In quel momento forse non c’erano moltissime persone all’esterno, perché i due sono riusciti ad allontanarsi senza troppi problemi, mentre sul posto sono giunti in poco tempo polizia e 118. Gli uomini della squadra mobile diretta dal vice questore Patrizia Peroni, partendo dalle testimonianze dell’accaduto e dalla descrizione dei presunti autori del gesto, sono risaliti agli autori e hanno denunciato all’autorità giudiziaria la coppia, che nel frattempo era ritornata a casa propria, nell’interland milanese. Non è stato comunque semplice ricostruire l’esatta dinamica dell’episodio, perché subito dopo l’aggressione i due ascolani erano in forte stato confusionale, mentre il 31enne è stato sedato in pronto soccorso per permettere ai medici di intervenire sulla grave lesione riportata al volto.

Leggi la notizia integrale su:

LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Precedente Sla, lettere di Natale a Max Fanelli dagli studenti del liceo Successivo IL METEO DI OGGI A FABRIANO E NELLE MARCHE -by il Borghigiano-