Lo minacciano con una bottiglia rotta davanti al bancomat, 30enne rapinato di 900 euro

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

Ancona, 7 aprile 2015 – Due uomini maghrebini lo hanno minacciato con una bottiglia rotta e rapinato di 900 euro appena ritirati al bancomat.

È accaduto ieri in via Mamiani ad Ancona. I carabinieri di Falconara hanno bloccato e denunciato uno dei due aggressori – 48 anni, tunisino, senza fissa dimora – per rapina aggravata.

L’altro bandito è invece riuscito a scappare con il bottino ed è tuttora ricercato. La vittima dell’agguato è un napoletano di 30 anni, dipendente della Snav, la società che con i suoi traghetti collega Ancona a Spalato.

L’uomo, in pausa dal lavoro (la motonave era ferma alla banchina ad Ancona), aveva ritirato la somma dallo sportello Unicredit davanti al teatro delle Muse.

I due, che evidentemente lo avevano tenuto d’occhio, lo hanno seguito e minacciato, riuscendo ad impadronirsi dei 900 euro. Il trentenne è riuscito a chiedere aiuto ai militari, che sono riusciti poi a identificare solo uno degli aggressori.

È solo una delle operazioni portate a termine dei carabinieri del Comando provinciale durante la settimana di Pasqua: cinque arresti per droga, uno per furto, tre per tentata rapina e uno per detenzione illegale di una pistola senza matricola, oltre a cinque denunce a piede libero, è il bilancio settimanale dell’Arma. I dati sono stati forniti dal maggiore Natalino Vivenzio del Reparto operativo di Ancona.



LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Precedente Non paga gli alimenti alla moglie, il giudice lo assolve: "È in stato di necessità" Successivo Ancona, Tir si ribalta sulla rotatoria ​Traffico bloccato e caos in via Conca