Lube, tutto facile contro Padova

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –
FONTE IL RESTO DEL CARLINO

Macerata, 29 ottobre 2014 – Una passeggiata: la Lube batte Padova in tre set, anche se la partita non è stata priva di sorprese. In particolare per l’assenza di Podrascanin, che si è lussato il pollice della mano destra ed è quindi rimasto fuori. Al suo posto il finlandese Konstantin Shumov , all’esordio assoluto con la maglia biancorossa.

I biancorossi partono bene e chiudono il primo set con ottime percentuali (25-15 il finale). 25-18, 25-22). Secondo parziale più in salita, con la Lube che va sotto 5-2, ma poi si riprende, aggancia Padova e poi opera il sorpasso. Il game si chiude in 22 minuti sul 25-18. Nel terzo set esordisce il giovane cileno Bonacic. Si procede punto a punto fino ad arrivare al 23-21 per i cucinieri con un gran colpo di Parodi (giudicato poi il migliore in campo) e, quindi, ecco il match-point con un primo tempo di Stankovic. Padova molla e regala il punto della vittoria con un errore in attacco (25-22)

I tabellini

CUCINE LUBE BANCA MARCHE: Kurek 14, Shumov 5, Sabbi 16, Parodi 8, Stankovic 7, Baranowicz 1, Henno (L), Bonacic 2. NE.: Paparoni, Kovar, Monopoli, Fei. All. Giuliani.

TONAZZO PADOVA:  Volpato 2, Orduna 2, Quiroga 13, Mattei 5, Giannotti 10, Gozzo 5, Balaso (L), Garghella 2, Aguillard 2. NE.: Vianello, Rosso, Beccaro. All. Baldovin. 

ARBITRI: Satanassi e Pasquali.

NOTE: spettatori 1780, incasso di 6900 euro. Durata set:  22’, 22’, 24’ totale 68’. Lube: bs. 11, v. 5, m. 13, e. 14. Tonazzo: bs. 16, v. 2, m. 7, e. 22.  



 

Precedente Spari a Torrette, primi arresti La banda nel Senigalliese Successivo Venerdì 31 ottobre la Scuola dell'infanzia di Melano chiusa