L’ultima multa inflitta a Venarotta? Risale al 2001 ed è stata fatta in lire….

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –
Il Borghigiano Il Resto del Carlino

Venarotta (Ascoli), 23 settembre 2014 – Se non è un record, poco ci manca. E’ davvero curioso, infatti, come i cittadini di Venarotta siano perfettamente ligi e rispettosi del codice della strada. Già, perché nel piccolo ma ridente comune piceno l’ultima multa effettuata dalla Polizia Municipale risale addirittura al 2001, ben 13 anni fa, quando c’era ancora la lira. Si trattava, nella fattispecie, di una contravvenzione per divieto di sosta, pari a circa 30mila lire. L’indiscrezione è trapelata nel corso delle ultime ore, a seguito di alcune misure attuate di recente da parte dell’amministrazione comunale presieduta dal giovane sindaco Fabio Salvi. E’ stato proprio lui, infatti, anche se si trova solamente al suo primo mandato da primo cittadino, a tentare di spiegare i motivi di questa sorta di ‘digiuno’ dalle multe.

«In effetti stiamo parlando di un fatto decisamente curioso, che può essere spiegato in molti modi — ha dichiarato il sindaco di Venarotta, che nel corso dell’ultima amministrazione aveva svolto le funzioni di vice alle spalle dell’ex sindaco Emidio Sciamanna — A cominciare, ad esempio, dalle difficoltà che il nostro territorio ha avuto in passato per quanto riguarda l’applicazione delle sanzioni, avendo sempre a disposizione un numero limitato di agenti della polizia municipale e altri tipi di difficoltà. In realtà, è una storia lunga e anche complessa, ma posso dire che da quest’anno i nostri vigili saranno molto più severi da questo punto di vista. Comunque, resta il fatto che nel momento in cui siamo andati a sbirciare nei vecchi libretti ci siamo accorti che l’ultima sanzione era stata inflitta in lire, dunque prima ancora dell’introduzione dell’Euro.

Si tratta indubbiamente di un dato abbastanza curioso, ma invito i nostri concittadini a non adagiarsi sugli allori, perché adesso il registro cambia — ha proseguito, seppur con un tono scherzoso, il sindaco Salvi — e faremo rispettare appieno il codice della strada». Comunque, in attesa del ‘fortunato ‘ automobilista che avrà il piacere di vedersi effettuare la prima multa espressa finalmente in euro, il comune di Venarotta può essere considerato come una sorta di ‘isola felice’ sotto questo punto di vista, in un momento storico nel quale la stragrande maggioranza dei Comuni italiani utilizza le multe proprio per ‘far cassa’. A detta del sindaco, però, le cose cambieranno in fretta, con la popolazione che è avvisata. Intanto, però, Venarotta può fregiarsi di questo simpatico e curioso record: quello di essere il paese nel quale non viene inflitta una multa da oltre 13 anni. Chapeau.



 

Precedente Maltempo, vongolare civitanovesi affondate da un traghetto ad Ancona Successivo Maltempo, tromba d’aria fa danni in tutto il Fermano