L’ultimo addio a Francesca Celani

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

Ascoli, 18 settembre 2015 – UNA FOLLA COMMOSSA ha gremito ieri mattina la chiesa del quartiere del Marino del Tronto nella quale si sono svolti i funerali di Francesca Celani.

Parenti e familiari più stetti, amici, conoscenti, tanti ex colleghi della donna, che era in pensione da un anno dopo dopo una vita da responsabile del Banco dei Pegni della Carisap. Tutto il quartiere del Marino del Tronto unito attorno alla famiglia. Ad officiare le esequie il parroco di Sant’Antonio Abate, don Alfredo Massetti, assieme a don Beniamino Ricciotti.

Lacrime, pianti, ma anche commozione. In particolare quando sull’altare ha preso la parola il cugino della 61enne, il consigliere regionale Piero Celani. Un ricordo particolare quello dell’ex sindaco, il quale in questi giorni seguiti alla tragedia di mercoledì mattina ha più volte voluto sottolineare il profondo legame che lo univa a Francesca: coetanei, hanno vissuto vicini fin da piccoli, come fratello e sorella, condividendo tanti momenti.

L’associazione degli «Amici della bicicletta« ha rivolto ieri un appello affinché si realizzi una vera rete ciclabile, per favorire chi, come Francesca, la bici la utilizzava tutti i giorni per muoversi da una parte all’altra della città.

Le indagini per appurare le cause che hanno provocato il terribile incidente sono ormai in fase di conclusione perché la dinamica sembra chiara. Il referto della polizia stradale pare non lasciare dubbi sul fatto che il conducente del camion che transitava sulla Piceno Aprutina all’altezza del Battente, per immettersi su via del Commercio, e quindi raggiungere la zona industriale, ha svoltato dove non poteva, su una strada riservata a chi veniva dall’altra direzione. La donna, in sella alla sua bici, marciava nella stessa direzione ed è stata travolta dal camion che l’aveva accanto ma che girando non l’ha vista.

LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Le quadrelle 

Precedente Nelle Marche boom di voucher, e per i precari leggera ripresa Successivo Macerata, con lo scooter contro furgone Uomo di 60 anni gravissimo in ospedale