Lutto a Fabriano, muore a 42 anni Simone Silvestrini

cordoglio

E’ MORTO nel sonno ed è stato il padre a fare la drammatica scoperta nella tarda mattinata di ieri nella loro abitazione di via don Pietro Ragni. Il 42enne Simone Silvestrini – conosciutissimo in città per la sua attività specializzata in riparazioni di tetti, terrazzi e applicazioni di catrame – se n’è andato senza accorgersi di nulla, minato probabilmente da un infarto. Sarà l’autopsia in programma nella giornata odierna a chiarire i contorni dell’improvviso decesso, anche se è certo che si sia trattato di morte naturale. Sin dal pomeriggio di ieri, quando la salma è stata trasferita alla camera ardente dell’ospedale Profili, gli amici più cari hanno cominciato a stringersi attorno alla famiglia. Sgomenti e increduli tutti coloro che lo conoscevano, anche perché mai in passato le sue condizioni di salute avevano destato alcun tipo di preoccupazione, al punto che nei giorni scorsi aveva regolarmente lavorato insieme al padre. Una notizia tremenda tale da scuotere e colpire profondamente chi abitualmente frequentava Simone, che solo venti giorni fa aveva festeggiato il suo 42esimo compleanno con quell’allegria e quel sorriso immancabili compagni di viaggio. «Era qualcosa di più di un amicone, una di quelle persone su cui si può sempre contare», raccontano gli amici in attesa di portargli l’ultimo saluto durante l’omelia funebre che dovrebbe tenersi domani o al massimo mercoledì. Di Simone sono in tanti a evidenziare anche la grande passione per il lavoro, perché per moltissimi fabrianesi l’immagine tipica di lui resterà quella dell’«uomo volante» in cima a un’autoscala per effettuare ogni tipo di intervento di installazione e riparazione su tetti. «A volte – ricordano gli amici – sembra quasi che spiccasse davvero il volo quando sapeva issarsi così in alto e siamo certi che ora da lassù continuerà ad accompagnarci con la sua allegria». Notizia riferita da Alessandro Di Marco il Resto del Carlino di Fabriano

Ci uniamo al dolore della Famiglia Silvestrini, sentite condoglianze

A.P.

Precedente Due rapine in meno di un’ora: banditi alla Royal Slot e in un appartamento Successivo Arrestati i «cassieri di marija»: sorpresi al casello con tre chili di droga