M5S AD ARQUATA, TERZONI: “DAL GOVERNO TROPPA MELINA: TENSOSTRUTTURE SUBITO”

tmp_28896-20161007_1835181788544568

Il Borghigiano il blog di Fabriano e delle Marche

M5S AD ARQUATA, TERZONI: “DAL GOVERNO TROPPA MELINA: TENSOSTRUTTURE SUBITO”

 

“Come purtroppo avevamo previsto, a un mese e mezzo dal terribile sisma del 24 agosto su Arquata e Pescara del Tronto e sugli altri comuni colpiti si è già levato un cono d’ombra. “Dov’è lo Stato?”. “Oltre alle chiacchiere, quando vedremo qualche fatto?”. “Lo sanno che qui è praticamente già inverno?”. Sono queste le domande ricorrenti che ci hanno rivolto gli sfollati delle tendopoli marchigiane. Con il vicepresidente della Camera Luigi Di Maio e col collega Massimiliano Bernini abbiamo passato la giornata tra loro, ascoltando rimostranze e necessità e illustrando tutti i contenuti della nostra mozione in 61 punti approvata dall’Aula la scorsa settimana. Con essa il governo ha preso una serie di impegni precisi, ma purtroppo per ora si registra soltanto un sinistro immobilismo”.

 

E’ quanto afferma, da Arquata del Tronto, la portavoce del Movimento 5 Stelle presso la Camera dei Deputati On. Patrizia Terzoni.

 

“Queste famiglie – sottolinea – sono provate, e c’è da capirle. I bambini vanno ancora a scuola sotto una tenda e mancano le tensostrutture per far ripartire le diverse attività, da quelle commerciali a quelle agricole. Soprattutto per gli allevatori, la situazione è drammatica: gli animali sono ancora senza ricovero e il freddo inizia già a pungere. Le poche strutture presenti, come quella per la mungitura, sono incomplete e inadeguate: mentre il commissario Errani si dimena tra bandi e lungaggini burocratiche, qui gli animali si ammalano. E’ ora che il governo si sbrighi, finora i contributi maggiori al segmento agricolo sono arrivati da Coldiretti e dalle altre associazioni di categoria. E anche su tutte le promesse di tutela della residenzialità i vari iter sono tutti in alto mare. Forse decurtando qualche ora dalla propaganda referendaria i membri dell’esecutivo potrebbero iniziare a lavorare con concretezza sul post-sisma. Noi continueremo a metterli alla frusta: di tempo se ne è perso già troppo”.

Comunicato stampa 

Precedente Castelraimondo, auto fuori strada dopo lo schianto con un camion Successivo Il Borghigiano - Di chi è il compleanno?.....