MA IL CONSORZIO DI BONIFICA, A COSA SERVE?

esondazione-Esino-2013

 

IL BORGHIGIANO FABRIANO IL BLOG DELLE MARCHE – Fonte articolo http://www.sassoferrato.tv – Genga – Se una domanda va fatta, meglio se diretta e fatta a chi comanda. Non bada ad eufemismo, il comune delle grotte più belle del mondo, stanco di dover subire ogni anno i capricci dell’Esino e del Sentino, stimolato dalle troppe domande dei suoi concittadini, ha deciso di chiedere al Consorzio di Bonifica delle Marche a che cosa serve. Poiché è proprio sulla domanda “Perchè serve il Consorzio di Bonfica?” che il consiglio comunale di Genga ha organizzato un incontro pubblico mercoledì 23 settembre alle 17.30 in comune ed invitato a rispondere l’avvocato Claudio Netti e Michele Tromboni, rispettivamente  Presidente e supervisore tecnico del Consorzio. L’occasione sarà utile ad ogni cittadino del comprensorio per capire il perché pochi mesi fa sono stati recapitati le quote associative di due anni ed anche quali sono i doveri e responsabilità di ognuna.

Leggi l’articolo alla fonte

Precedente Ancona, vola da un'impalcatura Atterra l'eliambulanza, operaio è grave Successivo Ancona: volano da un'impalcatura Due operai feriti, uno è gravissimo