“Madama Butterfly” approda a  Ripatransone: sul podio il talentuoso M° Roberto Pomili

madame

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO – Giovedì 28 luglio, la Corte Medioevale Anfiteatro delle Fonti di Ripatransone sarà lo scenario di una travolgente e sensazionale “Madama Butterfly”. L’evento,  patrocinato dal Comune  di Ripatransone, dalla Provincia di Ascoli Piceno e  dalla Regione Marche,  si svolgerà dalle ore 21,15. L’opera in tre atti (in origine due) di Giacomo Puccini, su libretto di Giuseppe Giacosa e Luigi Illica, definita nello spartito e nel libretto “tragedia giapponese” fu dedicata alla regina d’Italia Elena di Montenegro. Uno spettacolo profondamente suggestivo che ripropone la storia della giovane Ciò Ciò San, sposa di uno spregiudicato comandante di una delle tanti navi americane che, in quel primo scorcio del XX secolo, aprivano i traffici con il Giappone.
Culture, mondi e stati d’animo lontanissimi rendono l’epilogo prevedibile e l’opera un classico intramontabile. La grande storia di questa piccola donna dal cuore innamorato aveva così tanto appassionato Puccini da fargli dire: “Ma la mia Butterfly rimane qual è: l’opera più sentita e suggestiva ch’io abbia mai concepito”.
Un’opera dal linguaggio musicale complesso e drammatico che però sa conquistare anche gli animi
più disincantati e che non mancherà di entusiasmare anche il pubblico di Ripatransone.

Il cast di questa Madama Butterfly è assolutamente prestigioso, tra gli interpreti: Andrea Ferreira (Butterfly), Cristiano Langaro (Pinkerton), Andrea Chiarini (Goro) e un grande Pier Luigi Dilengite (Sharpless). Il coro e l’orchestra saranno diretti dal M° Roberto Pomili, talentuoso giovane Direttore, allievo di due grandi Maestri Donato Renzetti e il   Daniele Callegari.
Il M° Roberto Pomili è direttore  stabile presso the
“AIO” American International Orchestra con la quale ha già inciso due cd, il primo “Live in America” con il grande bandoneonista Grammy Award Winning Raul Jaurena, premiato alla White House da Bill Clinton nel 2007 e il secondo – “Tchaikovsky –  Dvorak –  Serenades for strings,
La regia
dell’opera è stata affidata a Frederick Boni che proviene da una famiglia di direttori d’orchestra e ha frequentato un Master in Regia lirica presso la prestigiosa Verona Accademia per l’opera italiana.

 

Il costo del biglietto è di 35,00 euro posto unico.


È aperta la prevendita presso i seguenti punti:

Grottammare

Tabaccheria Marchionni 0735.581318

Cafè del Mar 0735.633415

San Benedettodel Tronto

Tabaccheria Floppy 0735585115

Caffè Forian 0735584096

Caffè Moretti 0735587346

Caffè Sciarra 0735587312

Fermo

Discolandia: 0734.229107

Porto San Giorgio

Caffè Novecento 0734 672202
Amadeus Dischi
0734 675575

Ripatransone

IAT: 0736253045

Info: 349 8466500 – 344 1482416

I biglietti sono acquistabili online sul circuito Vivaticket 

Precedente Numana, arrestato uno stalker botte alla compagna davanti ai figli Successivo Fabriano - Le sterpaglie coprono i segnali