Magnini d’oro a Riccione: «Pronto per il settimo mondiale»

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

Riccione, 19 aprile 2015 – La zampata di Re Magno. Chiusura con il botto ai campionati italiani assoluti primaverili di Riccione.

Filippo Magnini, classe 82, vince il titolo italiano nei 200 stile libero con un signor tempo.

L’ex bicampione del mondo chiude davanti a tutti con il crono di 1’48“22. «Sono un po’ stanco. Il tempo è buono, niente di speciale. Soddisfatto di essermi ripreso il titolo italiano. E’ stata una gara tattica; ero già qualificato e non avevo la necessità di cercare il tempo come lo scorso anno alla vigilia dei campionati europei. Stavolta ho provato soltanto a vincere; l’ho gestita diversamente e nell’ultima vasca – spiega – avevo ancora energie. Sono felice per il pubblico e per tutto lo staff che mi permette di allenarmi bene e restare costante a 33 anni».

Magnini torna a casa dagli Assoluti di Riccione con anche tre argenti: nei 100 stile libero e nelle staffette. «Oltre al pass per i mondiali di Kazan che saranno i settemi della mia carriera», conclude Re Magno, un vero highlander che sarà ospite lunedì prossimo del Panathlon della sua città insieme al cugino e preparatore Matteo Giunta.



LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Precedente Osimo, i ladri vanno a rubare anche nel bar della chiesa Successivo Stanco e seccato: Valentino solo ottavo nelle prove