Maiolati Spontini, ragazzo si sveglia e mette in fuga i ladri

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –
IL BORGHIGIANO 20142015

Maiolati Spontini (Ancona), 20 gennaio 2015 – Scalzi, tornano i ladri pure a Maiolati. Nel cuore della notte, tra venerdì e sabato hanno preso di mira la villa di una coppia di medici in via Olimpia, poco distante dal parco Colle Celeste. Uno di loro dopo aver praticato un foro sulla porta in legno al primo piano si è persino tolto le scarpe per non far rumore. Ma il figlio solo in casa, dormiva in camera sua, quando ha sentito la maniglia della porta aprirsi ha gridato mettendolo in fuga. E il malvivente, nel correre via veloce, non è riuscito a riprendersi le scarpe, ma solo arraffare qualche banconota trovata nei cassetti e nelle stanze passate al setaccio prima che l’inquilino si accorgesse. Erano le 4,30 circa.

«Ho visto di spalle uno fuggire – racconta il giovane – ma credo fossero in due se non tre. Devono essere stati in casa del tempo hanno frugato ovunque facendo piano e togliendosi persino le scarpe. Avevano preso persino le chiavi delle auto dal cruscotto, chiavi che ci erano state rubate anche due anni fa. Mi sono accorto solo quando uno è entrato in camera mia. Ho cominciato a urlare ed è scappato con dei soldi». Indagano i carabinieri. I ladri a Maiolati avevano già colpito prima di Natale e a novembre. Una casa è stata assaltata per tre volte. L’ultima volta l’allarme installato appena il giorno prima li ha messi in fuga e qualcuno ha anche sparato per mettere in fuga i malviventi.

Un altro furto era stato messo a segno pochi giorni prima nella zona del Colle Celeste. Gli stessi sindaci della Vallesina si dicono preoccupati e si stanno attrezzando con videosorveglianza e strumenti che consentano di registrare le targhe. Il sindaco di Santa Maria Nuova Angelo Santicchia ha annunciato nuovi provvedimenti: «Le telecamere già installate in paese si sono rivelate a volte insufficienti. Stiamo valutando di installare, se le risorse a nostra disposizione lo consentiranno, dei dispositivi che individuano in tempo reale e anche di notte le targhe dei veicoli e quindi i proprietari delle auto che transitano nelle principali vie di accesso del paese».



LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Precedente Si dimette il sindaco Brambatti Più vicine le elezioni a maggio Successivo Filottrano, esce di strada e si ribalta in un campo: ferito dipendente comunale