Manieri, la super calciatrice: per lei anche il video saluto di Pirlo

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

Pesaro, 21 aprile 2015 – Ha ragione Matteo Ricci, al suo debutto alla serata come sindaco, a dire che il Premio Circolo della Stampa (foto) è una delle «rare occasioni in cui si può capire lo spirito vero e profondo di Pesaro, fatto anche di “tigna”», quella che in dialetto è la determinazione e la voglia di fare di noi pesaresi e in particolar modo delle quattro persone alle quali sono andati i riconoscimenti per il 2015: il regista e autore fanese Leandro Castellani ottantenne, premiato “per la sua lunga e mirabile” attività dal regista e direttore della fotografia Henry Secchiaroli, fanese anch’egli; l’ammiraglio Giorgio Gomma “per l’alto vertice di comando”, presente in video poiché impegnato nelle operazioni conseguenti al naufragio dello Stretto di Sicilia; la calciatrice Raffaella Manieri, “per aver brillantemente dimostrato cosa può fare una donna nello sport”, a sopresa premiata dalla docente dell’Università di Londra Selene Scarsi, salutata in video dal suo idolo juventino Andrea Pirlo, omaggiata a sua volta dalla sua piccola tifosa Rosa Iacchini, anche lei destinataria della maglia autografata di Chris Whright, play della Consultinvest, consegnatagli da Ario Costa.

E ancora un video per la dottoressa Roberta Petrucci per essere pediatra di Medici senza Frontiere, anch’essa forzatamente assente per impegni legati alla sua professione, con premio ritirato dal padre Roberto dalle mani del consigliere dell’Ordine dei medici di Pesaro Carlo Marconi. E poi le Spille d’Oro per i trent’anni di professione ai giornalisti Paolo Angeletti e Marco Bedinotti dalle mani della immancabile signora Albini. Nidiata di giovani talenti della Vis Sauro Nuoto per il premio ai 65 anni dello scudetto a Giuseppe “Peppone” Spinaci e Luciano Vichi e passaggio di consegne fra Alfio Mazzoli, “Paparà“ Giovanni Paolini e Ario Costa per i 50 anni della fusione fra Victoria e Libertas. Tutte le autorità presenti con in testa il prefetto Lugi Pizzi e nomi importanti in platea.

Citazione di merito per il presidente del Circolo della Stampa Elio Giuliani, capace di passare dalle risate del Pesce d’Aprile alla commozione a tutto campo da gran maestro di scena. La verità è che questa piccola grande festa del Circolo della Stampa se non ci fosse bisognerebbe inventarla.



LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Precedente Disertato il mercatino dei negozi Successivo Affari Tuoi, Francesco accetta l’offerta e porta a casa 77mila euro