Manifesto funebre contro Bresciani

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

Civitanova, 11 aprile 2015 - I tifosi delusi imbracciano l’unica arma lecita per dare sfogo alle proprie frustrazioni. E se nei confronti del presidente Luciano Patitucci si sono limitati a vergare sul muro esterno del polisportivo un appellativo poco simpatico («Luciano cleptomane»), con l’ ex direttore generale Giorgio Bresciani ci vanno giù d’ accetta e si affidano a un manifesto funebre dove rievocano, con sottile ironia, le sue «virtù». «Giorgio Bresciani, n. 23.4.1969, m. fuggitivo. Direttore generale amato e stimato da tutti. Lascia sulla terra le tracce luminose delle sue virtù».

Come dire, adattando un vecchio slogan pubblicitario, «toglieteci tutto ma non la voglia di dirne quattro a chi ha promesso mare e monti per poi costruire la società più farlocca della lunga storia della Civitanovese». Patitucci, quindi, è in buona compagnia. Lui, almeno, non è fuggito anche se la sua presenza è impalpabile. Compensa, però, con il cellulare, grazie al quale impartisce disposizioni e promette bonifici che risultano sistematicamente a vuoto. Anche ieri pare abbia usato il cellulare per annunciare che il corso post-operatorio è buono anche se la debolezza è tanta e lo costringe al riposo.

Da lunedì, però, ritornerà sul ponte di comando e da lì risolverà presto tutti i problemi. E siccome la speranza è l’ ultima a morire, è consigliabile crederci. Chi invece ha perso ogni speranza sono i creditori, i quali ci hanno creduto fino a qualche settimana fa e ora hanno deciso di passare ai fatti: stanno infatti preparando un’istanza di fallimento e lo faranno prima della fine del campionato (10 maggio ). Quanto al derby con la Jesina, i botteghini dello stadio domenica resteranno chiusi e i tagliandi d’ingresso per i tifosi ospiti saranno disponibili solo in prevendita fino alle ore 19 di questa sera.



LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Precedente IL METEO DI OGGI A FABRIANO E NELLE MARCHE -by il Borghigiano- Successivo Il chiostro millenario? Oa scende in campo Sgarbi per difenderlo