Marche e Umbria più vicine, altri nove km di superstrada

inaugurazione superstrada

Il ministro alle Infrastrutture Maurizio Lupi ha inaugurato il tratto di valico da Serravalle a Colfiorito sulla 77.

Alla cerimonia di inaugurazione sono intervenuti, oltre al Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Maurizio Lupi, il Presidente della Regione Umbria Catiuscia Marini, il Presidente della Regione Marche Gian Mario Spacca, il Presidente della Provincia di Perugia Nando Mismetti, il Presidente della Provincia di Macerata Antonio Pettinari, il Presidente dell’Anas Pietro Ciucci ed il Presidente della Quadrilatero Marche-Umbria Guido Perosino.

“L’Anas – ha dichiarato il Presidente Pietro Ciucci –, azionista di maggioranza di Quadrilatero, ha affidato alla società il potenziamento della direttrice Foligno-Civitanova Marche, da sempre convinta del carattere strategico di queste opere. L’obiettivo è quello di migliorare la mobilità tra le due regioni, che dispongono entrambe di un vivace tessuto imprenditoriale, ma anche offrire un ulteriore collegamento trasversale tra l’Adriatico e il Tirreno. Un progetto di tale respiro si basa sul contributo finanziario del Governo, che di recente ha stanziato ulteriori fondi con il Decreto del Fare e il Decreto Sblocca Italia, e sul contributo delle istituzioni e delle rappresentanze degli interessi territoriali, grazie ai quali si è potuto velocizzare l’iter procedurale e burocratico dell’opera”.

“E’ davvero un strada fatta insieme – ha commentato nell’occasione il Presidente della Quadrilatero Marche-Umbria, Guido Perosino –. Progettata con lo scopo di unire territori importanti del Centro dell’Italia, affinché le persone, i mezzi, le merci e con loro anche le idee possano circolare meglio per creare opportunità. Non solo si uniscono dei poli di civiltà industriale, agricola e commerciale, ma si abbatte l’isolamento di aree del Paese che oggi non possono più restare sole. Un progetto che anche ha saputo unire moderne tecnologie e rispetto dell’ambiente e del paesaggio. Nei prossimi mesi ci attendono altre sfide: completare le opere per la nuova Statale 77 e normalizzare la situazione dei lavori sulla direttrice Perugia-Ancona per portarli a completamento nel più breve tempo possibile”.

“Siamo alla conclusione di un’opera strategica – ha affermato il Presidente della Regione Marche, Gian Mario Spacca – per la comunità maceratese e per tutte le Marche. Questa infrastruttura è parte integrante di un rinnovato sistema di viabilità che, grazie a importanti investimenti, si sta realizzando nella nostra regione con la condivisione dei territori e delle comunità locali. Un sistema pensato subito dopo il terremoto del ‘97/’98, per la rinascita economica e sociale dell’entroterra appenninico, tanto che il suo nome originario era ‘Quadrilatero del terremoto’. Ora collegherà in modo integrato le aree interne con la costa adriatica e quest’ultima con il versante tirrenico. Un ringraziamento va a tutti coloro che si sono adoperati per il successo di questa iniziativa, alle imprese, ai tecnici, alle maestranze. Un pensiero particolare va a coloro che hanno perso la vita durante la realizzazione di quest’opera”.

“Con l’inaugurazione di oggi del tratto a quattro corsie tra Colfiorito e Serravalle della nuova Val di Chienti – ha dichiarato il Presidente della Regione Umbria, Catiuscia Marini – per la rete viaria fra Umbria e Marche si apre un anno particolarmente significativo a compimento del forte impegno e della stretta collaborazione fra Regione, Ministero delle Infrastrutture, società Quadrilatero. Si segna un nuovo futuro di crescita socioeconomica per i territori umbri e marchigiani: il completamento dei lavori sull’intero tratto Foligno-Pontelatrave-Collesentino e del tratto Pontecesimo-Foligno per l’allaccio tra la statale Flaminia e l’asse principale della Ss 77 Val di Chienti, quest’ultimo finanziato con risorse regionali, la realizzazione dello svincolo di Scopoli che è stata reinserita nel progetto ed è attesa per il prossimo anno, ci consentiranno di disporre di un’infrastruttura indispensabile per il miglioramento della mobilità e la velocizzazione dei collegamenti. Auspichiamo che sia quanto prima reso funzionale anche il tratto umbro della direttrice Perugia-Ancona, di cui sono state realizzate le opere più complesse”.

La nuova opera aperta oggi al traffico e presa in carico dall’Anas, fa parte del maxilotto 1 dei lavori ed è una moderna strada a quattro corsie, con 3 gallerie artificiali (‘Taverne 1’ di 300 metri, ‘Taverne 2’ di 125 metri e ‘San Vincenzo’ di 180 metri).; 2 gallerie naturali: (‘Varano’ di 3500 metri e ‘Serravalle’ di 1350 metri) e due svincoli (Colfiorito e Serravalle di Chienti).

Il valore economico del tratto inaugurato è pari a circa 218 milioni di euro. L’investimento per l’intero tratto Foligno-Pontelatrave di oltre 35 chilometri è pari a 1 miliardo e 140 milioni di euro. Allo stato attuale le lavorazioni hanno raggiunto l’avanzamento di oltre il 94% delle prestazioni contrattuali e tutti i lavori saranno completati nella prima metà del 2015.

FONTE IL CORRIERE ADRIATICO MACERATA

Precedente Stalking, minacce alla ex: «Vi uccido, non ho paura del carcere» Successivo Carambola tra le palme del lungomare e si capovolge sulla pista ciclabile