Marche, la sanità ancora nel mirino, i pensionati scendono in piazza

manifestazione sanità

Il Borghigiano Fabriano il Blog delle Marche – Le organizzazioni sindacali dei pensionati Spi Cgil, Fnp Cisl, Uilp Uil scendono in piazza con una manifestazione unitaria per protestare contro le mancate risposte della Regione sui temi del riordino della sanità e dei servizi socio sanitari marchigiani. L’iniziativa è in programma per venerdì 12 febbraio e sarà preceduta dallo svolgimento di 5 assemblee provinciali che si terranno tra il 26 e il 28 gennaio.   “Mancano risposte sui temi del rafforzamento delle cure domiciliari, sull’istituzione del fondo regionale di solidarietà, sul progetto di potenziamento dei servizi residenziali e semiresidenziali, in particolare per anziani – si legge in una nota-. A questi ultimi, nelle residenze protette regionali, continuano ad essere applicate rette fuori da ogni controllo.
Gravi sono i ritardi sul progetto di sviluppo delle Case della Salute a bassa intensità assistenziale, 5 delle quali dovevano essere attivate entro il 2014. Di esse non vi è ancora traccia e permangono incertezze sulla loro fisionomia e dislocazione sul territorio. Nel frattempo la Regione premia i Medici Coordinatori delle Equìpes territoriali con risorse che potevano essere usate per incentivare i Medici di famiglia ad “entrare” nelle Case della Salute”.  Notizia riferita dal Corriere Adriatico

Precedente Raccolta indifferenziata solo il lunedì. Ispettori in campo contro i trasgressori Successivo Osimo, niente sospensiva dal Tar Punto nascite addio, deve chiudere