Marche, l’inverno porta pioggia e neve sui monti

IL BORGHIGIANO FABRIANO – 

Maltempo

Arriva il vero inverno, con temperature basse e precipitazioni che, nella zona Appenninica, assumeranno il carattere nevoso.
LE PREVISIONI CITTA’ PER CITTA’

Sono le previsioni contenute nel Bollettino meteorologico per le Marche diffuse dal Servizio agrometeo regionale dell’Assam che prende in esame la situazione generale per poi passare alle previsioni giornaliere dedicate alle Marche.

Situazione L’area mediterranea centro-occidentale, sguarnita da qualsiasi protezione altopressionaria, è facile preda per i sistemi di aria fredda in discesa da nord. Sistemi che per ora preferiscono mantenere una traiettoria più occidentale rispetto alla nostra penisola la quale è soggetta quindi alla risalita di flussi umidi meridionali causa di intense precipitazioni sul versante tirrenico e di nevicate sull’arco alpino. Tendenti all’aumento da sud le temperature.

Evoluzione Nei prossimi giorni, le continue percussioni depressionarie dal Nord-Atlantico provocheranno un generale maltempo che tenderà a radicarsi maggiormente sulle regioni meridionali. Almeno fino a venerdì, con il grosso dell’aria fredda schermato dalla barriera alpina, i valori termici piuttosto che scendere tenderanno a salire perché a dominare saranno ancora le correnti caldo-umide in risalita da sud; scenderanno poi, nel corso del fine settimana, quando la disposizione dei flussi depressionari da oriente favorirà l’ingresso dalla porta dei Balcani di aria fredda continentale.

PREVISIONI PER LE MARCHE
Giovedì 22 gennaio 2015
Cielo prevalente nuvolosità ma con la possibilità di temporanee aperture fino al pomeriggio specie sulle zone costiere e settentrionali. Precipitazioni attese a più riprese in risalita da sud, la prima verso metà giornata, poco incidente ed a coinvolgere maggiormente il settore appenninico e meridionale; la seconda, dalla sera, più strutturata fino alla moderata intensità. Venti in rotazione antioraria passando dai deboli dei quadranti meridionali ai moderati nordorientali sulla fascia costiera in serata. Temperature minime in lieve crescita. Altri fenomeni: foschie e nebbie.

Venerdì 23 gennaio 2015
Cielo da nuvoloso a molto nuvoloso. Precipitazioni a divenire diffuse, possibili anche di buona durata ed intensità specie sulle province meridionali dove tenderanno a migrarvi con il passare delle ore e dove assumeranno carattere nevoso a quote alte sulla dorsale appenninica. Venti nord-orientali, generalmente forti sulla fascia litoranea, moderati sull’interno. Temperature in calo dai valori massimi. Altri fenomeni: foschie e nebbie.

Sabato 24 gennaio 2015
Cielo iniziale prevalente copertura in successivo dissolvimento da nord fino alle ore serali quando al momento è previsto un nuovo aumento della stessa a partire dalle province meridionali. Precipitazioni ancora possibili soprattutto come residue tendenti a scemare verso le province meridionali nel corso della mattinata, nel qual caso nevose sull’entroterra a quote medio-alte. Venti nord-orientali, ancora particolarmente sostenuti al mattino specie sul settore costiero; indebolimenti nel proseguo della giornata. Temperature in calo specie le massime.

Domenica 25 gennaio 2015
Cielo parziale o prevalente nuvolosità più estesa a sud. Precipitazioni non si escludono al momento deboli nevicate sull’area appenninica meridionale. Venti a divenire nuovamente moderati o forti da nord-est per poi tornare ad indebolirsi nel corso della sera. Temperature in diminuzione. Altri fenomeni: brinate e locali gelate mattutine e serali.

FONTE IL CORRIERE ADRIATICO ONLINE

Precedente Albergo illuminato senza l'allaccio a Enel Esercente nei guai per furto di corrente Successivo Furti,arrestati a Napoli ladri del lusso