Marche, neve sull’Appennino, l’inverno fa la voce grossa

IL BORGHIGIANO FABRIANO

NEve

Spruzzate di neve nell’entroterra Fabrianese e al valico di Colfiorito, ma traffico è regolare almeno sulle strade statali.

L’ondata di freddo si è fatta sentire ma al momento la polizia stradale non segnala problemi alla viabilità, con le carreggiate libere e soltanto i margini delle strade imbiancati.

Ieri pomeriggio invece i vigili del fuoco di Fabriano erano dovuti intervenire per soccorrere un automobilista bloccato dalla neve a Poggio San Romualdo. Sempre il maltempo potrebbe essere una delle cause di un incidente avvenuto ieri sera intorno alle 21 e 15 sulla strada che collega Fabriano a Valleremita.

Un giovane umbro, al volante di una Punto, è uscito di strada affrontando una curva, forse per il fondo bagnato. È stato soccorso dalle ambulanze del 118 e dai vigili del fuoco di Fabriano, ma le sue condizioni non sono gravi.

GUARDA LE PREVISIONI DELLA TUA CITTÀ

“Continueranno a soffiare fino a mercoledì i venti un po’ più freddi provenienti dai Balcani con qualche fenomeno al Sud e sulle Adriatiche. Poi ci sarà una breve tregua mentre da giovedì 29 è previsto un peggioramento più esteso che ci accompagnerà, a fasi alterne, fino ai primi giorni di Febbraio”. Lo dice in una nota il meteorologo di 3bmeteo.com Francesco Nucera che aggiunge – “Da fine mese l’inverno farà la voce grossa con una prolungata ondata di maltempo”.

La ‘vecchia’ bassa pressione presente sullo Ionio insisterà fino a mercoledì al Sud e sul medio Adriatico con qualche acquazzone e fiocchi di neve fino a quote collinari sui versanti orientali. Il tempo si manterrà invece buono al Nord e sulle regioni del versante tirrenico. Il clima risulterà freddo ovunque con un po’ di inverno.

Mercoledì 28 ci sarà un miglioramento con temperature in aumento mentre da giovedì 29 al via una fase turbolenta. I venti da Nord saranno sostituiti da quelli più umidi ed instabili di Libeccio e Ponente; essi precederanno l’arrivo di una massa d’aria fredda dal Nord Atlantico.

Una serie di perturbazioni attraverseranno così la Penisola portando, a fasi alterne, piogge, temporali, venti sostenuti e nevicate sui rilievi fino a bassa quota. Dinamica ancora da valutare. “L’inverno proprio in corrispondenza dei Giorni della Merla proverà a cambiare passo, dopo una prima fase di stagione decisamente mite” – concludono da 3bmeteo.

FONTE IL CORRIERE ADRIATICO

Precedente Petardo esploso, il tifoso maceratese perde tre dita Successivo Crollo del ponte sul Cesano, la Corte dei Conti apre un’inchiesta