Marotta, decolla il Progetto Sorriso

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –
FONTE IL RESTO DEL CARLINO

Marotta (Pesaro e Urbino), 13 novembre 2014 – Ieri la firma d’inizio lavori e oggi il via effettivo all’intervento. Decolla nella giornata odierna un’opera importantissima per l’intera vallata del Cesano, il “Progetto Sorriso” della Croce Rossa di Marotta: centro sanitario e riabilitativo con ambulatori, palestra e piscina, che sorgerà a fianco dell’attuale sede di viale Europa della Cri, ideato e fortissimamente voluto dal suo presidente Luciano Seri.

Proprio Seri, illustra i dettagli dell’operazione: “E’ un progetto che ho inseguito con grande caparbietà e che è diventato possibile grazie alla straordinaria vicinanza della collettività al nostro comitato, il quale si finanzia per intero l’opera. Un milione di euro che abbiamo messo su, centesimo dopo centesimo, con le donazioni delle migliaia di persone che ci vogliono bene, con i nostri servizi e con le nostre iniziative. Grazie a tutta la gente, grazie al Comune di Mondolfo che ha messo a disposizione l’area necessaria concedendoci un diritto di superficie gratuito per 99 anni rinnovabili e grazie alla Fondazione Cassa di Risparmio di Fano, che ha deliberato uno stanziamento di 45mila euro. La fase progettuale è stata seguita dall’architetto Fabiano Zigliani con la collaborazione degli ingegneri Stefano Umbertini e Leone Giacomelli, del geologo Massimo Sergenti e dei geometri Daniele Bevilacqua e Alice Pagnetti, e prevede 600 metri quadrati seminterrati come garage per i mezzi e come magazzino per i pacchi alimentari destinati alle famiglie indigenti; 300 metri quadri al piano terra con piscina e palestra riabilitative più locali di servizio e un front office con ambulatorio medico; e altri 300 mq al primo piano che saranno a disposizione dell’Azienda Sanitaria per accorpare i servizi attualmente sparsi sul territorio marottese, come il centro prelievi e gli ambulatori specialistici. I lavori – conclude il presidente della Croce Rossa marottese – sono stati affidati alla ditta “Edil 2000” di Vincenzo Danisi, saranno eseguiti in due stralci che termineranno fra 16 mesi”.

Si tratta di un’opera importantissima per il nostro Comune e per tutta la dorsale cesanense – sottolineato il sindaco di Mondolfo Pietro Cavallo e l’assessore all’urbanistica Massimiliano Lucchetti – che andrà ad integrare i servizi sanitari offerti nell’ex ospedale Bartolini, il quale ospiterà a breve anche una Casa della Salute. Rivolgiamo un grazie sentito al presidente Luciano Seri e a tutto il suo encomiabile staff, composto di 156 volontari”.



 

Precedente Sabato, l'inviata di Sereno Variabile Maria Teresa Giarratano a Fabriano. Successivo FABRIANO PRO MUSICA - il 23 Novembre 2014 in Biblioteca, presentazione de "Il Compleanno Di Peppe 2014"