Marotta diventa capitale planetaria del Sup

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

Marotta (Fano), 19 giugno 2015 – Ci siamo. Da oggi, per tre giorni consecutivi, Marotta si veste da capitale planetaria del Sup: lo stand-up puddle, vale a dire lo sport in cui si rema in piedi su una tavola da surf, che da alcune stagioni spopola nelle località balneari più ‘in’ del pianeta e prossima disciplina olimpica. E’ decollato stamattina, con la registrazione dei concorrenti e l’apertura dell’animatissimo Windsurf Village Marotta, l’Adriatic Crown, gara internazionale di questa specialità, con all’interno anche una tappa del campionato italiano. Organizzatore dell’evento è il Windsurf Center Marotta presieduto da Davide Caporaletti, col patrocinio dei comuni di Mondolfo e San Costanzo. «Alla manifestazione – spiega Caporaletti – abbiamo tantissimi big della specialità, in particolare tre fortissimi australiani, due uomini e una donna, che occupano le primissime posizioni del ranking mondiale.

Questo perché l’Adriatic Crown ha un montepremi di 10mila euro che ne fa la più importante gara italiana di Sup e la terza in tutta Europa. Un altro elemento da rimarcare è che abbiamo ricevuto la certificazione Supaa (Stand Up Paddle Athletes Association, organizzazione mondiale delle gare professionistiche), che ci ha permesso di entrare nell’Euro Tour, un prestigioso circuito europeo in otto tappe, che vede Marotta al fianco di blasonate località di Spagna, Francia, Inghilterra, Germania e Belgio». Il cuore di questa attesa tre giorni è il Windsurf Village Marotta: tremila metri quadrati di spiaggia in cui si svolgono prima, durante e dopo le gare, molte attività collaterali come tornei di beach volley, yoga in acqua con le tavole da Sup, flyboard e dove sono previsti anche momenti legati alla musica e all’enogastronomia locale. Stasera, in particolare, ci saranno due concerti pop e rock. Da un punto di vista agonistico il clou della kermesse andrà in scena domani e domenica. Domani sarà la volta dell’Adriatic Crown Race 1, la gara internazionale, che si disputerà su un percorso di 12 chilometri sia per gli uomini che per le donne. Domenica sarà la volta dell’Adriatic Crown Race 2, la prova valevole come tappa del campionato italiano, su un tracciato di 7 chilometri. Sempre domenica si terrà anche il Beach Race: gara amatoriale di 3 chilometri e mezzo. 



LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Le quadrelle 

Precedente Civitanova, vandalismi nell'area verde Nei guai i baby vandali piromani Successivo Expo, il modello Marche ancora vincente per industria e turismo